'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

domenica 27 giugno 2010

Primo post e prima ricetta






Un'amica mi ha trascinata in quest'avventura. Ha parlato con tanto entusiasmo del 'suo' blog, degli amici che si è fatta e soprattutto dei nuovi orizzonti che le si sono aperti, che mi è venuta voglia di provare.



Questo, quindi, è un esperimento.



Di blog ne leggo parecchi, soprattutto quelli relativi al piccolo mondo del domestico: cucina, maglia, cucito ...Un piccolo mondo, dico, ma in realtà una finestra sulla creatività che mi solletica la mente, mi scalda il cuore e mi infonde energia e desiderio di provare altre tecniche, altri modelli, altre vie.



E adesso immagino che mi toccherà anche tirar fuori la macchina fotografica digitale che mi ha regalata mia figlia, imparare ad usarla ed imparare a postare (si dice così?) le mie foto. Io, irriducibile della pellicola, che quando scatto le foto la gente si gira a guardare per qull'obsoleto, oramai inusuale rumore: click.



Ho sempre ammirato chi aveva un blog e scriveva, pensando che davvero avesse qualcosa da dire al mondo. Ma in realtà uno scrive per se stesso, no? A meno che non desiderino fama ed onori...



Se qualcuno è arrivato a leggere fino a qui, merita una ricetta. Questa è una crostata facile e senza impegno, veloce ma buonissima. I miei figli ne vanno pazzi, ed anche io.








Torta di frutta






(Prendete un bicchiere da acqua, normale, che contenga sui 250 ml di liquido)



circa mezzo chilo di frutta lavata e mondata, per esempio albicocche visto che sono in stagione

1/4 di bicchiere di olio di semi (io uso il mais)

1/2 bicchiere di zucchero

2 uova

1/3 bicchiere di farina

1 pizzico di sale

1 bustina vanillina

1 rotolo pasta sfoglia pronta



Stendere in una teglia tonda di circa 25 cm di diametro la pasta, adagiarvi la frutta ben serrata (restringe in cottura).


Mescolare in una ciotola i restanti ingredienti, versare sulla frutta in modo uniforme e infornare a 180° per circa 30 minuti, nella parte bassa del forno così che la torta cuocia sotto.


Servire fredda.




Si può sostutuire l'olio con burro, se piace. E si può usare ogni tipo di frutta, viene buonissima anche con le mele.


Aracne






6 commenti:

  1. Maddai, non ci credo!
    Confermo di aver assaggiato la torta ... una squisitezza!
    Troppo bello! Benvenuta in Questo Pazzo Mondo Blog!

    RispondiElimina
  2. si, bellissimo! mi piace un monte...

    RispondiElimina
  3. Beh, se sei un'amica di Solindue, non posso fare a meno di leggerti e quindi... a presto!

    RispondiElimina
  4. brava mammina ! confermo, la torta è B U O N I S S I M A ! ! ! !

    RispondiElimina
  5. Grazie di cuore per questi commenti che mi incoraggiano a proseguire.
    Credo che mi piacerà essere qui con voi...
    Aracne

    RispondiElimina
  6. mai fatta una sfoglia con il crumble.....la proverò.

    E' una ricetta molto veloce.

    RispondiElimina