'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

venerdì 16 luglio 2010

Un nuovo inizio ovvero A new beginning

Oggi, un anno fa, traslocavo.
One year ago, today, I moved out.

Forse faceva lo stesso caldo di adesso, non ricordo. Altro mi agitava il cuore: la consapevolezza di aver lasciato la casa dove avevo vissuto quasi 20 anni, e con essa mio marito, una posizione sociale, il ‘noto’.
Maybe it was as hot as today, I can not remember. Other thoughts were on my mind:  the awareness that I was about to leave the house in which I had lived for nearly 20 years, and at the same time my husband, a social position, the ‘known’.

Andavo sapendo di dare un grosso dolore ai  figli ancora a casa, di 20 e 16 anni. ‘Tu hai ragione, mi dicevano, ma fa male lo stesso’. Mi hanno aiutata ad imballare e smontare, trasportare e sistemare, dandomi una straordinaria prova di altruismo e di amore.
Avevamo passato il giorno prima a finire di preparare le ultime scatole, a smontare l’ultima libreria, a spostare le mie cose dove sarebbe stato più facile ai traslocatori caricarle sul camion.
I was going well knowing that I was deeply hurting the two children still at home, 20 and 16 years old.
‘You are right, they said, but it is painful anyway’. They helped me to wrap and dismantle, transport and arrange, thus giving me an extraordinary and unselfish evidence of their love.
We had spent the previous day filling the last boxes, dismantling the last bookshelf, moving my things where it would be easier for the movers to load them on the van.

Ero sfinita, avevo perso 5 chili in 20 giorni. Ero triste, col cuore pesante; e  com’ ero spaventata davanti a quello che era davvero un salto nel buio, un nuovo inizio a 56 anni.
I was totally exhausted, I had lost 5 kilos in 20 days.. I was sad, my heart was bleeding;and how terrified I was on the verge of this leap in the dark, a new beginning at 56.

Il giorno dopo mi sono svegliata nel letto in cui ho dormito negli ultimi 30 anni,  ma tutto il resto non  era familiare: la luce che filtrava fra le veneziane, i rumori soffocati dei vicini, quelli del traffico in sottofondo, un ambiente sconosciuto.

Cosa ho fatto? mi sono chiesta.
E poi ho assaporato l’infinito senso di gioia della serenità.

The following day I woke up in the bed in which I had slept for 30 years, but all the rest was unfamiliar: the seeping light  through the window’s blinds, the muffled noises of my neighbours, those of the traffic in the background.

What have I done? I asked myself.
Then  the infinite joyous feeling of serenity engulfed me.


6 commenti:

  1. Non credo che questo genere di anniversario richieda torta e candelina. Immagino di no.
    Credo però che questa tua scelta non sia stata affrettata, ma altamente pesata, calibrata ed evidentemente sofferta.
    Ma se questa scelta è già durata un anno deve essere stata in qualche modo una buona scelta.
    La tua serenità del giorno dopo era solo una piccola radice: i fiori son certa stanno nascendo.

    RispondiElimina
  2. No, né torta, né candeline. Non ci fu nemmeno il rullo di tamburo, tanti ancora non sanno del mio spostamento.
    Ma ho voluto parlarne ugualmente, perché è stato importante fermarmi a riflettere sulla decisione di allora e sul presente che ne è seguito.
    Ed il mio giardino è tutto un fiore...

    RispondiElimina
  3. Mio zio ieri mi chiama e mi dice che ha iniziato a leggere romanzi in tedesco. Mio zio ha 75 anni. E si è trasferito in Germania quando ne aveva 18 circa, forse meno. Quindi parla meglio il tedesco che qualsiasi altra lingua, anche se adesso vive metà anno in Sicilia.

    Ha sempre letto, non romanzi allora, o forse li leggeva in italiano, non so. Mi ha detto che non è mai troppo tardi per fare qualcosa di nuovo. Era davvero contento. Il suo primo romanzo in tedesco dev'essergli piaciuto. Adesso ne leggerà un altro, tutto contento.

    "Certo che ho una famiglia strana" ho pensato.

    Beh, vuol dire che è abbastanza giovane per "cambiare".

    Ho sentito un mio carissimo amico. Non ci vediamo da anni ma siamo sempre in contatto. Gli ho raccontato le mie vicende, traslochi, sport, etc... Lui niente. Avrà 43-44 anni, single, vive in una casa sua, di proprietà, con i genitori vicino, lavora in un Ministero e guadagna bene. Non aveva niente da raccontarmi, negli ultimi 15 anni credo che la sua vita non abbia avuto novità Stava uscendo per tagliarsi i capelli, è sempre molto indaffarato, non riesco mai a parlargli come vorrei. Ma tanto non ha nessuna novità da raccontarmi.

    Ecco lui non ha 75 anni, no è stato deposto nella cripta 15 anni fa, in attesa che il corpo venga spostato nella tomba in maniera indolore. Se continua così non se ne accorgerà neppure.

    Hai alberi da frutto in giardino?

    Ciao

    RispondiElimina
  4. Viva lo zio, 75 anni pieni di spirito; che bell'esempio, del resto io ho una madre di 86 anni che se si ferma davanti a qualcosa di nuovo è per via dei limiti del suo fisico.
    E quel gentile signora a cui ho fatto i calzini, a 87 anni ha voluto imparare ad usare il computer per non restare 'tagliato fuori'.

    Avevo un cliente, in un'altra vita ancora, che aveva ricominciato da capo mettendosi in proprio. Una volta parlando della sua attività, con gli occhi che gli brillavano mi disse: 'Signora, la vita è un'avventura!'
    Non mi ricordo come si chiamasse, ma è certo che le sue parole mi hanno accompagnata fin qui.

    E allora: viva la vita, le possibilità che ci offre e le inaspettate porte che ci apre.

    Carpe diem....

    RispondiElimina
  5. Mia nonna ha 100 anni ed è autosufficiente. Ma è una disgrazia vivente per chi ha avuto la sfortuna di starle a fianco.

    Un'altra mia nonna ha 89 anni ed è paralizzata dall'osteoporosi. Ma è la donna più generosa del mondo, l'uomo che avrei voluto essere.

    Per me non contano gli anni ma la capacità di diffondere amore durante questi anni. Allora diventi immortale, il ricorda permane fino alla fine.

    RispondiElimina