'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

domenica 31 ottobre 2010

Osare - 'To dare'

Sono ancora a Los Angeles e sto usando il laptop di mio figlio. Normalmente non sono una persona che non ami le novità o che non cerchi di provare qualcosa mai tentato prima, ma usare un laptop mi è risultato difficile: senza un vero mouse mi sento goffa e poco a mio agio. Mio figlio ride, mi dice: 'Ma è uguale al tuo computer!' E diventa quasi impaziente quando gli chiedo come fare qualcosa (non succede a tutti, con le persone più anziane di noi?).
I am still in Los Angeles and I am using my son's laptop. Usually I am not a person who dislikes new things or who doesn't try something never attempted before, but using a laptop without a proper mouse makes me feel clumsy and ill at ease. My son laughs and says: 'It is the same as using your computer!' And he becomes almost impatient when I ask him how to do something (doesn't this happen to everybody with people older than ourselves?).

Non è la stessa cosa, mi ci vuole una vita a scrivere. In più non so come pubblicare una foto senza caricarla prima sul laptop. Questo mi fa anche pensare che dovrei trovare un sistema per consevare le foto non sul mio PC ma in altro luogo, per non doverle perdere tutte se un giorno avessi un breakdown. Ci sarà un modo, mi dico, qualcosa come Google Documents ma per le foto. Confido che un blogger amico mi darà una dritta.
It is not the same thing, it takes me forever to write. Furthermore I do not know how to publish a photo without first unloading it on the computer. This makes me think that there must be a way to keep my photos not on my PC, but somewhere else, in order not to loose all of them should my PC have a breakdown. There must be a way, I tell myself, something Google Documents but for photos. I am sure that a blogger friend will give me a hint.

Sicché foto e ulteriori commenti dovranno aspettare. Intanto guardatevi questo website disegnato (anche) da Primo Figlio.
So photos and further comments will have to wait. In the meantime have a look to this website designed (also) by First Son.

http://www.inthemo.com

5 commenti:

  1. Ciao Aracne
    sono rimasta sconcertata leggendo il tuo post. Non sapevo cosa fosse un laptop, ma mi sono documentata in Google ed è quello che in Italia chiamiamo portatile.Meno male, credevo fosse qualche strano PC che si usa in America! Anch'io quando raramente uso il portatile di qualche mia amica mi trovo in difficoltà. Sono a mio agio solo a casa mia, con il mio PC con tutti i miei bei preferiti. A presto.

    RispondiElimina
  2. Ciao! Felice di sapere che ti diverti ...
    Qualche dritta per le foto: puoi comprarti un hard disk esterno: piccole scatoline con tanta memoria che usi come penne usb ma molto più potenti. Scarichi lì tutto ciò che ti serve e lo metti in borsa assieme al cellulare (costo meno di 100 euro).
    Oppure metti tutto su siti tipo box.net. Sono memorie contenitori ti colleghi sul sito da qualsiasi postazione e ritrovi tutti i tuoi documenti o foto che hai precedentemente memorizzato. In altre parole memorie esterne (costo zero per poca memoria, altrimenti dipende dall'abbonamento al sito "scatola")
    Sono stata la blogger in cui speravi per aiutarti?

    RispondiElimina
  3. Cara Seurasaari, mi dispiace per la confusione: hai ragione, in italiano si dice portatile. Mi è sfuggito....

    RispondiElimina
  4. Sol,
    sei un mito, come sempre. Sì, hai risposto alla mia domanda, e con che velocità!

    RispondiElimina
  5. Beh, innanzitutto, benvenuta nel mio "FanClub" :-) e poi, 'nnagg... ero venuto per darti una dritta, ma vedo che la nostra amata Sol' ha già provveduto...

    Buon permanza a Los Angeles.

    ps: bello il website disegnato da tuo figlio. Complimenti!

    RispondiElimina