'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

domenica 2 gennaio 2011

Elettricità - ‘Electricity’

Ieri mattina mentre sorseggiavo il mio caffé davanti al computer, l’elettrcità improvvisamente se n’è andata.
Ho aspettato qualche minuto che ritornasse, coma a volte succede. Ho fatto un veloce esame di quel che era acceso al momento dle blackout, ho controllato gli interruttori ed i salvavita. Tutto a posto.
Dopo un quarto d’ora ho telefonato all’azienda che fornisce elettricità. Sono finita nel solito ginepraio di risposte automatiche, per essere informata da una voce senza emozioni che ‘nella Sua zona si sono verificate mancanze di elettricità. Stiamo provvedendo’.
blackout
Yesterday morning I was quietly sipping my coffee in front of the computer, when suddenly there was a failure of electricity.
I waited a few moments that it came back, as it sometimes happens. I made a quick check of what appliances were on at the moment of the blackout, I checked switches and circuit breakers. All was all right.
After about a quarter of an hour, I called the electricity supplier. I ended up in the usual nettle field of automatic answers, and finally I was informed by an emotionless voice that ‘in your area there have been electricity shortages. We are dealing with them’.                                da/from: http://marineinsight.com/                                                                              
Sono uscita, ma al mio ritorno tutto era come prima. Ho cominciato a pensare alla possibilità di restare senza elettricità fino a lunedì.

Senza computer: se proprio ne ho bisogno, posso sempre ritornare a scrivere a mano,
Senza cucinare (ho una piastra elettrica): non è drammatico, posso andare a mangiare un piatto caldo in un ristorante.
Senza riscaldamento: metto un pullover di più.
Senza macchina da cucire: qui le cose si fanno serie.

Senza luce. Svegliarsi la notte improvvisamente ed essere al buio. Sapere che l’oscurità mi circonda e che il rassicurante click dell’interruttore non porterà il diradare delle tenebre. Accendere una candela non è la stessa cosa. L’atavica paura della notte.


I went out but when I came back everything was exactly the same. I started thinking about the possibility of being with no electricity till Monday.


Without computer: if I really need it, I can go back to handwriting.
Without cooking (I have an electrical stove): it is not a drama, I can have a hot meal in a restaurant.
Without heating: I can wear an extra sweater.
Without sewing machine: here things become more serious.


Without light. Suddenly waking at night and be in the dark. Knowing that obscurity is encircling me and that the reassuring click of the switch will not dissipate the darkness. To light a candle is not the same thing.The ancestral fear of the night.


Dopo ulteriori telefonate, sms, interventi col cacciavite, ho poi trovato la soluzione, e mi sono sentita sollevata.
Ma sono rimasta colpita da quanto della mia vita, della mia giornata, delle mie abitudini dipendano dall’elettricità.
Se davvero non potessi più averne, dovrei cambiare modo di vivere. In fin dei conti potrei trovare delle alternative a tutto, compresa la macchina da cucire (ah, la vecchia Singer manuale della nonna!).

Ma senza computer, senza internet? Questo sì che sarebbe un sacrificio.

After further calls, text messages, interventions with a screwdriver, I finally found the solution and I felt relieved.
But I was struck by how much of my life, of my day and of my habits depend on electricity.
If really I couldn’t have more power in my life I would have to change my way of life. In the end I could find alternatives for everything, including the sewing machine (ah, my grandmother’s old manual Singer!).


But no computer, no internet ? This would be a great sacrifice indeed.


macchina_cucire
                                 Immagine copiata da internet, non ricordo dove.
                                   Image copied online, can’t remember where.

5 commenti:

  1. non sei l' unica.
    senza internet morirebbe

    RispondiElimina
  2. cara Aracne
    ti consiglio questo breve filmato che puoi trovare su You tube
    http://www.youtube.com/watch?v=cmPDGw9Kczk

    intitolato "La tribù delle noci sonanti". Loro senza elettricità stanno benissimo, anzi, questa scelta l'hanno fatta per tutta la vita, pensa un pò.

    RispondiElimina
  3. Ho visto il filmato, senz'altro affascinante. Non so se sarei in grado di fare una scelta così definitiva. Però li ammiro.

    RispondiElimina
  4. Where I live there is no grid electricity. We have solar. But in winter, even that is a limited thing, and we have to be very careful of our use, or have to fire up the gas generator. In this dark season, light is precious, isn't it?

    Happy New Year!

    RispondiElimina
  5. i know what you mean. we become so dependant on all of the routine use of appliances. when i lose power it is amazing how often you go to flick on the switch as though it is just going to be there. that singer of your grandmothers is so lovely, you are very lucky. i have to say though the mention of a screwdriver in the power shortage intervention has me feeling a bit panicked. good luck for a warm and light filled day today

    RispondiElimina