'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

martedì 11 gennaio 2011

Fashioning Fashion

DSCN6025


Vi capitasse di passare per Los Angeles da qui al 27 marzo, non perdetevi questa splendida mostra che copre circa due secoli di moda europea (dal 1700 al 1915) illustrandone l’evoluzione da un punto di vista estetico ma anche tecnico.

Should you pass through Los Angeles from now till March 27, do not miss this magnificent exhibition covering about two centuries of European fashion (from 1700 to 1915) and showing its evolution from an aesthetic point of view and also a technical one.


La prima sala ospita una serie di manichini che indossano vesti scelte per sottolineare i maggiori cambiamenti nella linea degli abiti. Per rendere questo confronto più evidente, gli indumenti femminili sono in predominanza bianchi. Il bianco è stato un colore sempre molto di moda, non solo limitato alle spose; soprattutto era uno status symbol, visto che non era molto facile lavarlo.
Si vedono dunque crinoline più o meno ampie, punti vita alti e bassi, maniche a sbuffo, a prosciutto, strettissime o larghissime. C’è anche una sezione maschile, perché anche gli uomini erano vanitosi e seguivano la moda.

The first room hosts a number of mannikins wearing dresses that point out the major changes in the silhouette. In order for this comparison to be more striking, the ladies garments are mostly white. White has always been a very fashionable color, not only limited to brides; moreover it was a status symbol since it could not easily be  washed.
It is possible to see hoops of various sizes, high and low waistlines, sleeves that are long, short, leg-of-mutton or narrow. There is also a man section, because men too were vain and followed fashion.


DSCN6032
I tessuti rappresentano un’altra parte importante dell’esposizione, visto che di tessuto gli abiti erano fatti. Ci sono magnifici esempi di tessuti operati, come questo di seta del 1700, di ispirazione ‘cinese’ secondo il gusto dell’epoca, o meglio ispirato da come gli occidentali immaginavano il lontano Oriente.

Textiles are another important section of the exhibition, since garments were made out of textiles. There are splendid examples of textured fabrics, like this silk woven in the 18th century, inspired by a taste for chinoiserie, or rather inspired by what the westerners thought the Far East was.


DSCN6034
Questo invece è un velluto tagliato su un raso di seta e filo metallico, abbellito poi di merletto metallico e perle di vetro.
This is a cut velvet on a silk and metallic thread satin. then worked with metallic lace and glass beads.

DSCN6031

La terza sezione riguarda l’abilità sartoriale, l’ingegno di chi il vestito lo cuciva spesso trovando soluzioni strutturali rivoluzionarie. Guardate per esempio la ricchezza di queste pieghe cucite fittamente e con una precisione straordinaria, a mano naturalmente.

The third section is about tailoring, the ability and the genius of those that physically had to sew the garment very often finding revolutionary structural solutions. Look for instance at the richness of these pleats tightly sewn and with extraordinary accuracy, by hand of course.



Nell’ultima parte si trovano gli ‘abbellimenti’: trine, ricami, fili d’oro, trine metalliche, perle e lustrini. Ognuno dei pezzi esposti è un capolavoro, a volte nemmeno il catalogo riesce a riprodurre la finezza di un ricamo o  la squisitezza di una trina.
DSCN6036
DSCN6040
Questo a sinistra è un ricamo fatto in Giappone per il mercato europeo, abbellisce una veste da casa. Queste a destra invece sono berrette che gli uomini portavano in casa per ripararsi dal freddo. Tanto per parlare ancora di vanità e stutus symbol!

On the left you can see an embroidery made in Japan for the European market, adorning a dressing gown. On the right there are caps that men wore at home to keep warm. Just to speak again of vanity and status symbol!


Tutte le foto le ho fatte dal catalogo, so che non sono bellissime ma se non altro rendono l’idea. Vi invito ad andare online sul sito del Lacma  e vedere qualcosa di meglio. Interessante è anche la possibilità di scaricare alcuni modelli, purtroppo si tratta solo di moda maschile: non conosco nessuno che apprezzerebbe un panciotto come quelli proposti, e voi?

All the photos are taken by me from the catalogue, I know that they are far from beautiful. I invite you to go online on Lacma ‘s website and look at something better, It is also very interesting that they give the possibility of unloading patterns, unfortunately it is only men’s fashion: I know of no one who woul be pleased to wear a waistcoat like the proposed ones, and you?




3 commenti: