'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

domenica 22 maggio 2011

Cashmere? Yes, please!

Ho ritrovato in questi gionri la mia amica Nora che era presente a Terra Futura, una mostra-convegno di ecologia e sostenibilità volta a sensibilizzare il pubblico sul futuro del nostro pianeta.
Nora vive nel Chianti dove alleva capre cashmere. Le sue capre vengono impiegate fra l'altro per tenere puliti i campi abbandonati ed il sottobosco, ad un costo vicino allo zero, in maniera naturale e non inquinante. Dunque è il ritorno della pastorizia per la tutela del territorio. Nora è un vulcano e le sue iniziative sono molte: visitate il suo sito per saperne di più.

DSCN7660DSCN7657DSCN7658
I had the chance of getting again with my friend Nora in the past days. She was exhibiting at Terra Futura, a show-convention about ecology and sustainability aiming to raise awareness on our planet's future.
Nora lives in Chianti were she raises cashmere goats. Among other things, her goats are used to keep abandoned land clean and clear undergrowth in forests, at a cost near to zero, in a natural and not polluting way. Therefore this is the come back of sheep farming for  land protection. Nora is like a volcano and her initiatives are many: visit her website (in English too) to know more.


Sapevo che produceva anche lana cashmire ma immaginate la mia delizia quando mi sono ritrovata davanti questo:
I knew that she produced cashmere wool but just imagine my delight when I saw this:

DSCN7654
Le capre cashmere non sono tosate ma vengono pettinate una volta all’anno. La fibra che se ne raccoglie la potete vedere in primo piano a destra. Il sottopelo è poi filato e fatto in matasse. I colori sono naturali in tre sfumature di beige, tranne ovviamente il blu che è stato tinto con guado.

Cashmere goats are not sheared but combed once a year. The obtained fiber can be seen on the right in the foreground. The undercoat is then spun and wound in skeins. The colours are naturally in three shades of beige, except of course for the blue one that has been dyed with woad.

DSCN7669
Non avevo mai lavorato col cashmere, né con un filato così fine. Così quando Nora mi ha chiesto di prepararle un campione, l’ho fatto con molta trepidazione ed un senso di sfida. Preparare il gomitolo usando l’arcolaio mi ha predisposto l’anima ad utilizzare questa lana così pura e così naturale quasi con un senso religioso.
Ho scelto un punto non molto complicato, ma di grande effetto, che è stato ammirato anche dalle mie figlie. Indovinate? Nei prossimi mesi solo cashmere! Se siete interessate contattate Nora qui: nora at sustainablecashmere dot com


DSCN7672
I never knitted with cashmere or with such a fine yarn. Therefore when Nora asked me to prepare a sample, I obliged with much trepidation and a feeling of challenge. Making the ball using a yarn swift prepared my soul to work with such a pure and natural fiber almost with a religious feeling. 
I chose a not too complicated but very effective stitch, that my daughters too admired. Guess what? Only cashmere in the next months! If you are interested, get in touch with Nora here: nora at sustainablecashmere dot com

    DSCN7655

13 commenti:

  1. Oh what beautiful yarn! I can imagine how wonderful it must have been to knit up. Just lovely. And the blue- love it love it love it! xxx Fi

    RispondiElimina
  2. Oh you lucky girl, look at that stuff, beautiful. I also love the woad dyed skein, that colour is just so gorgeous. Such a great venture with the goats helping our cause with their munching and moulting!

    RispondiElimina
  3. OMG, that wool looks gorgeous !!! It must be wonderful to work with it!!! ... ^__^

    RispondiElimina
  4. The yarn looks so soft and beautiful! I love the natural neutral colours, too.

    RispondiElimina
  5. Quanto mi piace questo filato!!!!
    E anche l'idea di pettinare le capre m'ispira tantissimo. Bel lavoro!

    RispondiElimina
  6. Il tuo modo di raccontarci la bella sensazione ci fa proprio venir voglia di cashmere... Brava! Ora vedremo tutti i lavori eseguiti con la solita maestria!

    RispondiElimina
  7. Ogni volta che la guardo mi viene voglia di comperarmene un cesto! I colori sono splendidi e dalla tua foto sento anche la morbidezza.

    RispondiElimina
  8. i think that cashmere may be addictive

    RispondiElimina
  9. How fun to see what cashmere goats look like - I had no idea! I can imagine it was something special to knit with such a special yarn, it must have been so soft!

    RispondiElimina
  10. That wool is beautiful. I love the natural toned colours. Enjoy your knitting. xo

    RispondiElimina
  11. Wow, fantastic! I love the whole story: sustainable cashmere from happy goats, who peacefully work the land.

    RispondiElimina
  12. What a great post! I've been frogging second hand cashmere sweaters that are too small for me to wear so that I can use the yarn to knit something new. It's so expensive to buy at the yarn stores.

    I love seeing the goats and hearing the story and seeing the yarn. I really like what you knitted with the cashmere - It's holey!

    RispondiElimina