'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

giovedì 30 giugno 2011

Finito, finalmente - ‘Finished, at last’

DSCN8007
A gennaio avevo iniziato questo pullover, per poi interromperne la lavorazione per vari motivi. Quando lascio qualcosa a metà mi è poi difficile finirlo, ho una specie di blocco, una pigrizia mentale che mi spinge a rimandare. Forse è solo il fatto che non prendendo appunti, riprendere in mano un lavoro complicato necessita un attento esame di quanto fatto, una pianificazione di cosa fare.

Comunque l’altro ieri l’ho finito ed è un modello proprio riuscito, mi sta a pennello e ora aspetto l’autunno per sfoggiarlo.
L’ispirazione mi è venuta da Girl Friday. Ho trovato il punto meraviglioso, è anche facile da memorizzare ed è di grande effetto. Tutto il resto è farina del mio sacco e sono perticolarmente soddisfatta dei dettagli intorno al collo.


DSCN8002Last January I casted on this sweater but I interrupted  working on it for a number of reasons. When I stop knitting something I find difficult going back and completing it, I am kind of blocked, I feel something like a mental laziness that pushes me to procrastinate. Maybe it is just that I do not take notes and working again on something quite complex needs a careful examination of what has been done and a plan of what needs doing.


However the day before yesterday I finally finished it, it is a lovely pattern, it fits me beautifully and now I only need the Autumn to wear it and show off.
I was inspired by Girl Friday. The stitch is terrific, very easy to memorize and is quite sensational. All the rest is my own design and I am particularly satisfied with the details around the neck.


E come ogni giovedì se avete bisogno di ispirazione fate una visitina da Our creative spaces
And since it is Thursday, if you are in need of inspiration go to Our creative spaces

  DSCN8000 DSCN8001

domenica 26 giugno 2011

Solstizio d’estate – Summer solstice

Ho letto su certi blog esteri che seguo dei falò accesi nella notte di San Giovanni. Io francamente non ho mai sentito che si facessero qui da noi, forse perché sono una ‘ragazza di città’.

Mi sono documentata ed ho trovato che l’usanza è antichissima, un po’ un omaggio al dio sole che in questo periodo di solstizio è al massimo splendore. In questa notte si bruciavano le erbe dell’anno precedente e se ne raccoglievano di nuove perché ritenute al massimo del loro rigoglio, da usarsi in erboristeria o per riti magici. Dunque si tratta di un fuoco purificatore ed era usanza saltarci attraverso in segno di rinnovamento.

DSCN7949
A Firenze per San Giovanni (è il patrono) si fanno altri tipi di fuochi ed è stata una gradita sorpresa scoprire che dalle mie finestre si vedono benissimo.

On certain foreign blogs that I follow, I read about the bonfires being lit on Saint John’s night. Frankly I never heard that this tradition was followed here in Italy, but maybe just because I am a ‘city girl’.


I researched a bit and found that this practice is very old, a kind of tribute to the god sun that in this period of solstice is at the top of his splendour. During this night the plants of the previous year were burnt since it was the right time to pick the new ones that were thought to be at their highest vigour, to be used in herbal medicine or in magic practice. Therefore it is a purifying fire and it was tradition to jump through it as a renewal symbol.


Saint John is the saint patron of Florence and we usually have another kind of fires. It was a very happy surprise to discover how well we could see the fireworks from our windows.


DSCN7970
Stamani prima che arrivasse il caldo sono andata al mercato antiquario, più che altro per fare una passeggiata.
Ho comprato un lenzuolo di lino piuttosto grossolano, sembra una fornitura militare, ha stampato questa sigla. nessuna ha idea di cosa possa essere?

In the morning, before the heat was too intense, I went for a walk and visited the antics market.
I bought a flax sheet rather rough in texture, it looks like a military supply, it has this stamp. Does any body figure out what it could be?


DSCN7972

I nastrini non so proprio come li userò, ma li ho trovato graziosi e fra l’altro sono proprio le iniziali di Seconda Figlia.

I have no idea how I will use the embroidered ribbons, but I found that they were attractive and it was nice to find Second Daughter's initials.




Ho trovato un altro tesoro, una vecchia scatola piena di fili da ricamo. Magari proprio tanto vecchia non è, il cartone è piuttosto malconcio, ma all’interno c’è tutta una gamma di colori.

I found another treasure, an old box full of embroidery thread. Maybe it isn’t that old, the cardboard is quite spoiled but inside there is a nice variety of colours.


DSCN7978


DSCN7984Questa è una delle etichette, non so il tedesco e non posso tradurre. Delizia delle delizie, sotto ad ogni cosa c’era una matassina di quella che sembra rafia sottile.
Prego le ricamatrici fra voi di volermi indicare a cosa potesse servire. Forse per ricamare quelle borse di paglia anni ‘50 e ormai scomparse?

DSCN7987This is one of the labels, I do not speak German therefore I can not translate.

I was overcome by delight when I discovered a little ball of something that looks like thin raffia.
I beg the embroiderers among my readers to tell me what use could it have. Maybe to embroider those straw purses in fashion in the Fifties and now disappeared?


Mi sono fermata ad osservare il pescatore che se ne stava in mezzo al fiume. Non so cosa avrà potuto pescare, ma credo che la cosa più importante per lui fosse la pace in cui era immerso.
I stopped to look at the fisherman that was in the middle of the river. I have no idea what he could hope to catch, but I think that the most important thing for him was the peace in which he was immersed.


DSCN7958

giovedì 23 giugno 2011

La tenda bianca - ‘The white curtain’

DSCN7930DSCN7944DSCN7943

Ci sono dei lavori che voglio fare da mesi eppure sembra che non riesca mai a portarli a termine. Vi capita?

Uno di questi è cucire le tende per le varie finestre che ancora ne sono prive. Ho completato la tenda rossa e le semplici tende per Seconda Figlia, ma in otto mesi da quando mi sono trasferita  francamente avrei potuto fare di più. Mi trattiene forse pensare al peso di metri e metri di stoffa da passare sotto la macchina da cucire, o forse perché per certe stanze vorrei fare qualcosa di speciale. Questo non solo prende tempo come realizzazione, ma trovo anche che il progetto debba maturare finché non ho le idee chiare.

DSCN7929

There are things that I have been wanting to make in months, but it seems that it is never the proper time. Does this happen to you?

One is sewing curtains for the several windows that are in need of them. I completed the red curtains and also the simple curtains for Second Daughter, but quite frankly I could have done more in the 8 months that I have been living in this flat. I hesitate maybe because I think of the weight of meters and meters of fabric to pass through my sewing machine, or maybe because  I would like to make something special in some of the rooms. This not only takes more time to carry out, but I also think that the project has to ‘ripen’ till my ideas are clear.

Avevo comprato una piccola tovaglietta ricamata, senza particolari pregi ma graziosa. L’ho applicata ad un vecchio copripiumino, anche quello di seconda mano, con un punto festone nemmeno troppo regolare.

DSCN7939Ma che soddisfazione aver trovato l’energia per cucire questa delizia che mi rallegra ogni volta che entro in bagno.

I had bought a little embroidered table cloth, with no particular merit but pleasant. With a not-really-very-regular blanket stitch I appliqué-ed it to an old duvet cover, equally second hand purchased.

What a great satisfaction having found the energy to sew this delightful curtain that  makes me smile every time that I enter the bathroom.

Nel frattempo sul mio balcone è in corso un esperimento di tintura sfruttando il calore del sole.
In the mean time on my balcony an experiment with solar dyeing is happening.


E come ogni giovedì se avete bisogno di ispirazione fate una visitina da Our creative spaces
And since it is Thursday, if you are in need of inspiration go to Our creative spaces
   DSCN7913

domenica 19 giugno 2011

Il vecchio amico - ‘The old friend’

Mi è capitato di incontrarlo per caso qualche mese fa. Erano più o meno trent’anni che non ci vedevamo e fra l’altro avevamo avuto a suo tempo una breve ma intensa storia.
L’ho trovato invecchiato, certo, il tempo passa per tutti; ma forse per lui un po’ meno o forse ha cura di sé più di qualcun altro. E’ rimasto attraente, con quei suoi occhi un po’ allungati (occhi etruschi, se sapete cosa voglio dire) e con quel sorriso subitaneo che ha il potere d’illuminarlo tutto.

etrusco_2
I met him by chance a few months ago, after more or less 30 years that we didn’t see each other. In those days we also had a short but intense affair.
I found that he had aged, of course we all do, but perhaps the passage of time was less harsh on him or maybe he takes greater care of himself than someone else. He is still very attractive with his slightly slanted eyes (Etruscan eyes, if you see what I mean) and  his sudden smile that has the power of brighten up his face.


Mi ha fatto piacere quando mi ha chiesto il numero di telefono e mi ha fatto piacere rivederlo di tanto in tanto, forse quattro volte in 6 mesi. Ieri sera l’ho invitato a cena a casa. Si vede che è una persona molto sola perché parla e parla: soprattutto dei figli (con grande affetto, è un padre ancora molto presente nonostante siano grandi), ma anche della moglie da cui è separato, con un po’ meno affetto, ma alla quale si sente ancora indissolubilmente legato.
E’ una brava persona, gentile, tranquillo, generoso.

I was happy when he asked for my phone number and I was happy to see him again, maybe 4 times in six months. Yesterday evening I invited him home for dinner. It seems to me that he is a very lonely person because he talks and talks: mainly about his sons (with great affection, he is a very present father even if they are quite grown up), but also about his separated wife, with somewhat less affection, but to whom he still feels indissolubly bound.


Non ha chiesto niente della mia vita.

Il pensiero mi ha colpita stamattina. Conosce a grandi linee gli avvenimenti degli ultimi tempi, ma non gli interessa cosa faccio, come mi sento, cos’ho nella testa e nel cuore. Sia ben chiaro che non pretendo un interesse sconfinato, magari finto, né mi aspetto che penda dalle mie labbra. Ma in fin dei conti non dovrebbe essere normale in una relazione di amicizia che ci sia una sorta di scambio verbale, un desiderio di stare insieme che comprenda dividere  delle esperienze di vita, delle emozioni o comunque sapere come l’altro si è ricostruito la vita?

libro_marte
He didn’ t ask anything about my life.


This thought struck me this morning. He broadly knows what lately happened in my life, but he is not interested in what I am doing, how I feel, what I have in my head or in my heart. Now, I want to be clear: I am not expecting a boundless , maybe fake, interest , neither expect him to hang on my every word. But shouldn’t it be normal in a friendly relationship to have a kind of verbal exchange, a wish of being together that includes sharing life’s experiences and feelings or at least a kind of curiosity to know how the other one rebuilt his/her life?


Non sa niente della mia passione per il mondo tessile, del mio blog oppure di cosa farò durante l’estate, anche se in mia compagnia sembra stare bene e mi ha proposto di rivederci presto.
Insomma, per fare una battuta potrei dire che si comporta come se fossimo sposati.
Forse dovrei davvero rileggere questo libro (grazie, Giselle!).

He doesn’t know anything about my passion for textiles, my blog or what I am going to do in the Summer. And yet he seems to enjoy my company and asked me to meet again soon. 
Oh well, jokingly I could say that he behaves as if we were married.
Maybe I should really read again this book (thanks, Giselle!).
DSCN7920

Un bouquet aromatico regalatomi da una cara amica.
An aromatic bouquet from a dear girlfriend.








mercoledì 15 giugno 2011

Cotone…di nuovo - ‘Cotton…again’

Mi sono innamorata di questo cotone, di questo colore e di questi punti, soprattutto di questo.
Ho disegnato il piccolo cardigan estivo che vedete per Prima Figlia. Lei lavora in un’importante casa di moda e quando le fanno i complimenti per qualcosa lavorato a maglia da me, mi ringalluzzisco tutta.
Prima Figlia non lo sa ancora, ma lo troverà sul suo letto quando verrà in visita forse fra una decina di giorni (non credo proprio che nel frattempo leggerà il mio blog).

DSCN7907


I fell in love with this cotton, this colour and these stitches, in particular this one.
I designed the little cardigan that you see for First Daughter. She works in a very renowned fashion House and when she is complimented for something that I have been knitting, I become quite cocky.
First Daughter doesn’t know yet, but she will find the cardigan on her bed when she will be coming home, hopefully in about ten days (I do not believe that in the meantime she will read my blog).


DSCN7910

Per un’iniezione di creatività andate a vedere Our Creative Spaces.
For other creativity go to Our Creative Spaces.

lunedì 13 giugno 2011

Il corso di Ricamo - 'The Embroidery course'

Nei giorni passati ho seguito con Seconda Figlia un corso di ‘Riconoscimento dei Punti e delle Tecniche di Ricamo’ alla Fondazione Lisio. E’ stato molto intenso e molto interessante.

La nostra insegnante è stata Thessy Schoenholzer Nichols, storica del costume dalla cultura tessile enciclopedica, nonché una donna deliziosa, sorridente e disponibile.

DSCN7851Ci ha fatto fare un imparaticcio mentre ci spiegava i vari punti di ricamo e la loro classificazione. I miei punti sono piuttosto goffi, quelli di mia figlia molto più precisi, ma lo scopo del corso era di apprendere abbastanza per arrivare a riconoscere le tecniche e descriverle in una scheda.

In the past days Second daughter and I attended a course about ‘Recognition of Embroidery Stitches and Techniques’ at Fondazione Lisio. It was very intense and very interesting.


Our teacher was Thessy Schoenholzer Nichols, costumes historian with an encyclopedic textile culture, as well as a delightful, smiling and friendly woman.
She had us make a sampler while she was explaining the various embroidery stitches and their classification. My stitches are rather clumsy, while my daughter’s much more accurate, but the purpose of the course was to learn enough to recognize the techniques and describe them for cataloguing.


Ho imparato che punti semplici possono essere molto decorativi, come la catenella aperta…
I learned that simple sticthes can be very decorative, like the open chain stitch…

  DSCN7869

…oppure il punto filza, qui eseguito con filo grosso, non ritorto, e chiamato niente meno che ‘punto Caterina de’ Medici’…
…or the running stitch here made with thick, untwisted thread, and called no less than ‘Caterina de’ medici stitch’…


DSCN7857

…abbiamo fatto un excursus nella tradizione di ricamo indiana (khanta, shisha) ….
…we went wandering into Indian embroidery (khanta, shisha)…



DSCN7872

…ed anche nell’uso del ricamo per appliqué…..
and also in the use of embroidery for appliqué…


DSCN7854

Alla fine abbiamo fatto un esempio di schedatura di questi campioni, e siamo rimaste sorprese nel vedere quanto avessimo imparato.
At the end we were requested to write a card for the cataloguing of these samples, and we were surprised to see how much we had learned.



DSCN7884DSCN7877 DSCN7876

Tornata a casa, sono andata a vedere qualcuno dei pezzi della mia collezione e non vi dico il mio sbalordimento nel trovarli rozzi e dozzinali. Che stia diventando un’esperta anche io?
Once at home I went looking into my collection and I was flabbergasted to find some of them rough and ordinary. Am I too becoming an expert?

     DSCN7859

mercoledì 8 giugno 2011

La borsa per l’estate – The Summer handbag

wrap
Qualche tempo fa avevo fatto un workshop basato su questo libro. Mi ci sono voluti un paio di anni per completare il progetto che mi sono portata dietro di trasloco in trasloco, dentro un sacchetto di plastica. Ogni volta che lo prendevo in mano mi chiedevo: ‘Cos’è questo?’ per poi riporlo con un senso di colpa.

DSCN7614La tecnica è molto semplice perché si ritagliano delle strisce di stoffa che vengono  arrotolate intorno ad una corda di cotone  cucita man mano in spirale. E’ anche un ottimo sistema per utilizzare quei pezzi di stoffa che avanzano da vari progetti e dei quali non si sa bene cosa fare.


I manici li avevo comprati anni addietro. Penso che i manici ricavati da tessuto  facciano mercatino e sviliscano tante borse che altrimenti sarebbero bellissime. Il problema è dove trovarli e a che prezzo. Di solito sono cari, però quando si impiegano ore ed ore a cucire un borsa, ne vale la pena.

DSCN7687Some time ago I attended a workshop based on this book.
It took me a couple of years this project that I carried around in my moving, inside a plastic bag. Every time that I had it in my hands I asked myself what was inside, then I put it back with a feeling of guilt.
The technique is very easy because strips of fabric are cut, wrapped around a clothesline and then sewn in a coil. It is also a good way to use up those pieces of cloth that are left from various projects and that nobody really knows how to get rid of.


I bought the handles several years ago. I think that handles obtained from fabric look cheap and downgrade many handbags that otherwise would be very beautiful. The problem is where to find them and at what price. Very often they are expensive but when many hours are invested in sewing a handbag, I think it is worth.


DSCN7674
Un’altra cosa che ho finalmente fatto sono questi sacchetti di tulle da portarmi dietro dal verduraio. Non mi piace che mi vengano dati i sacchettini di plastica, non sempre quelli di cartasono disponibili, e così mi sono attrezzata, grazie ad un’idea di Astrid. Peccato che quando sono andata a fare la spesa avessi dimenticato la sporta…

Another thing that I finally made are these little tulle bags to use when I buy vegetables and fruit. I do not like to be given plastic bags and the paper ones are not always available, therefore I got myself organized thanks to Astrid’s  idea. Pity that when I went shopping today I had forgotten my basket…


Altre idee creative     Other creative ideas.....    http://ourcreativespaces.blogspot.com/

DSCN7842

sabato 4 giugno 2011

Il Chianti

DSCN7796A mia grande vergogna devo confessare che conosco pochissimo e malissimo il Chianti. Ho fatto nel tempo brevi viaggetti, puntatine qua e là senza mai capire cosa fosse tutta questa passione degli stranieri per quest’angolo di Toscana.
L’altro giorno Nora mi ha invitata ad andare a visitare la sua fattoria, e se non fosse stata per la gentile insistenza della mia amica Maria forse non mi sarei fermata nè a Castellina nè a Radda. Credetemi, vale la pena andarci e passarci un po’ di tempo.

La lingua parlata localmente è soprattutto l’inglese (ma anche il tedesco risuona da un’enoteca all’altra), non dimentichiamoci che siamo nel Chiantishire. Ovviamente tutto è  sfruttato al massimo per guadagnare quanto più possibile, ma questa sensazione è ampiamente compensata dalla qualità dei restauri, dalla cura dei dettagli, insomma dal recupero del passato.
Non si farebbe che fare foto, per portarsi a casa un pezzetto di Chianti.


raddaTo my great embarrassment I have to confess that I know Chianti very little and very badly. In the years I have gone for very short trips, popping here and there without really understanding what was all the fuss about this corner of Tuscany from foreigners. 
A few days ago Nora invited me to visit her farm and without the kind insistence of my friend Maria, probably I would have missed Castellina and Radda. believe me, it is worth going and spending some time there. 


The local language is mainly English (but also German resound from a wine shop to the next one), let’s not forget that after all we are in Chiantishire. Obviously everything is exploited in order to earn as much money as possible, but this feeling is widely balanced by the quality of the renovations, the careful details, the salvage of the past. 
I couldn’t stop taking pictures so that I could capture and take home a little piece of Chianti.


Non ho parole per descrivere la bellezza del posto dove si trova la fattoria, in una valle soprattutto boschiva, pochi vigneti, qualche colonica discretamente restaurata.

DSCN7768
I have no words to describe the beauty of the place where the farm is, in a valley mostly of wood, a few vineyards, sparse farmhouses, discreetly  restored.


  DSCN7773DSCN7795
Qui abbiamo dormito con Maria, in un silenzio totale. Era un pezzo che non dormivo per 10 ore filate dimenticando ogni cruccio. Erano anche molti anni che non vedevo i gigli di Sant’Antonio in piena fioritura.
Né avevo mai visto un capretto appena nato, col suo morbido cappottino di cashmere!

Here we slept, Maria and I, in an absolute silence. It was a long time that i didn’t sleep for 10 long hours, forgetting every worry. It was also a long time since I last saw the ‘lilium regale’ in full bloom.
And I had never seen a just born little goat with his soft cashmere coat!


 DSCN7776il capretto appena nato

Se volete saperne di più sulle attività di Nora visitate il suo sito o leggete il mio post su di lei.
If you want to know more about Nora, visit her website or read my post on her.

       finestre