'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

lunedì 14 maggio 2012

Sashiko + boro

DSC02606Ho fatto un corso alla Fondazione Capucci durante il fine settimana, intitolato ‘Forma e materia’. Era un corso rivolto agli stilisti di moda e trattava dell’utilizzo di tecniche di trasformazione del tessuto.
Abbiamo cominciato con un interessante excursus nella moda del ventesimo secolo e sulle innovazioni apportate da grandi Maestri (Elsa Schiaparelli, per esempio), per poi proseguire con uno straordinario panorama sul finissaggio industriale dei tessuti. Mi ha fatto sorridere, io che venivo da un mondo tradizionale come quello studiato in Giappone mi sono trovata proiettata nella modernità più assoluta. Altro che seta tessuta a mano!

During the weekend I took a course at the Fondazione Capucci, called ‘Shape and material’. It was a course meant for fashion stylists and it was about the use of fabric transformation techniques. We started with a very interesting digression on XXth century’s fashion and the innovations of great Masters (Elsa Schiaparelli, for instance), continuing through the extraordinary scenery of textile industrial finishing. This made me smile, thinking that coming from a very traditional world like the one I studied in Japan, I was suddenly projected in the outmost modernity. Forget the hand woven silk!


Sono seguiti laboratori pratici dove ho ritrovato due delle mie maestre: Thessy e Angharad.
In particolare voglio parlare del sashiko, una tecnica giapponese nata per rafforzare i tessuti che un tempo erano di piante fibrose, tessuti a mano e necessariamente poco caldi e protettivi. Proprio per la necessità di aumentare queste caratteristiche, si cominciò a fare passare lunghe gugliate di filo ad intervalli regolari, cucendo vari strati di stoffa.
Questo gilet è una pezzo da collezione di Bryan sul retro del quale, nel punto in cui poggiava la canna di bambù utilizzata per trasportare pesi, è stata applicata una ‘toppa’ fatta con la tecnica sashiko.

boro2


Later we had practical laboratories where I found 2 of my teachers, Thessy and Angharad.
In particular I want to speak about sashiko, a Japanese technique created to reinforce textiles that were made of fibrous plants, handwoven and for their nature not in the least warm and protective. From the necessity to increase these characteristics long threads of cotton were stitched at regular intervals, thus sewing several layers of fabric.
This waistcoat is part of Bryan’s collection, on the back of which, where the bamboo cane used to transport weights rested, a patch made with sashiko technique was applied.


boro3

A Tokio ho visitato il Museo Amuse o museo del Boro, parola questa che denota capi di abbigliamento rattoppati con piccoli pezzi di tessuto sovrapposti e cuciti con piccoli punti (sashiko). Il tessuto era così prezioso che le famiglie che possedevano un migliaio di stracci erano considerate abbienti.

When in Tokio I visited the Amuse Museum or Boro museum, where boro means clothing mended with little pieces of overlapping fabric sewn with little stitches. Fabric was so precious that families owning a thousand of small rags were considered well off.


boro1

Questi pantaloni, non potrebbero essere stati disegnati da uno stilista attuale?
Couldn’t these trousers have been designed by a fashionable stylist?

8 commenti:

  1. wonderful images and links that led me to lots of lace images. thank you. there is so much talent out there.

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio perchè raccontandoci le tue esperienze in realtà ci regali un po' di cultura, che non fa mai male! A presto Lara

    RispondiElimina
  3. Lovely photos. I love that stuff!

    RispondiElimina
  4. Very unusual fabrics and talent. Thanks for sharing it.

    RispondiElimina
  5. i love these words "a thousand small rags"

    RispondiElimina
  6. It's very interesting to learn the history behind why fabrics were created.

    RispondiElimina