'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

mercoledì 13 giugno 2012

Casa - ‘At home’

DSC02619Sono rientrata da qualche giorno, questa volta riadattarmi all’ora italiana è stato lungo e difficile, chissà perché.

Quello che più mi piace quando torno è rivedere gli altri figli, ed avere lunghe conversazioni telefoniche con Prima Figlia che mi aggiorna sulla sua vita a Milano.

Mi piace moltissimo però entrate nel mio appartamento e sentire di essere in un posto protetto, intimo, familiare. Un luogo sicuro, il mio rifugio, il mio porto nella tempesta.

I have been back for a few days now, this time it was tough to readapt to the Italian time, I wonder why.
What I love most when I am back is meeting with my other children and having long phone conversation with First Daughter who tells me the latest news about her life in Milan.
I do love entering my flat and feeling that I am in a sheltered, intimate, familiar place. A safe spot, my haven, my harbour in the storm.


Qualche tempo fa ho accennato che ero stata invitata ad entrare in un gruppo internazionale di quilters, tutte molto più brave di me, con l’intento di creare un blocco ogni due mesi su di un tema comune. Ho raccolto l’invito, mi ha stimolata l’idea di dover concentrare la mia immaginazione su di un tema predeterminato. Il primo è stato ‘Home’ e se potessi vi farei vedere con cosa sono venute fuori le altre signore.

Some time ago I briefly mentioned that I had been invited to join an international group of quilters, all more experienced than me, with the purpose of creating  a block every 2 months. I accepted the invitation since I was stimulated by the idea of concentrating my imagination on a predetermined theme. The first one was ‘Home’ and if I could I would show you what the other ladies produced.


DSC02620

Il mio blocco è molto semplice, sono partita dalla mappa della zona in cui vivo, ho delineato le strade, i tetti ed i giardini, li ho riprodotti in tessuto ed ho ricamato i nomi delle strade.
In alto c’è il fiume Arno (dalle acque torbide e melmose), con la riva verde di vegetazione e poi il lungarno.
Là dove vivo ho messo un gran cuore rosso, perché ‘la casa è dove il cuore è’.

My block is very simple, I started from the map of the area in which I live, I outlined the streets, the roofs, the gardens, I reproduced them in fabric and embroidered the names of the streets.
At the top there is the river Arno (brownish and muddy), with the green riverbank and then the 'lungarno' which litterary means 'the street along the Arno'.
I put a big red heart where I live, because ‘home is where the heart is’.

DSC02618

A propostito di semplicità mi è capitato di vedere dei quilt molto vecchi in una delle mie esplorazioni a Los Angeles. Ho notato l’uso di tessuti scarsamente coordinati, perché allora si utilizzava quello che c’era in casa e si riciclava davvero. Nel mio blocco al contrario, per quanto io abbia usato quello che avevo in casa, di tessuti riciclati ce ne sono solo due.
Quanto ai punti, i miei sono altrettanto imprecisi quindi mi sento meno colpevole…

DSC02661


Speaking about simplicity, I came across very old quilts in one of my explorations in Los Angeles. I observed the use of scarcely coordinated fabrics, because at that time women used what they had at hand and they recycled indeed. In my block on the contrary, although I used my stash, there are only 2 fabrics that are recycled.
About the stitches, mine are as imprecise therefore I feel less guilty…


DSC02664

16 commenti:

  1. ‘la casa è dove il cuore è’...è una definizione tanto poetica quanto vera!...il tuo blocco è proprio bello. Il nome delle strade è ricamanto a mano?!...che pazienza!!! ^____^

    RispondiElimina
  2. mi piace moltissimo, ha un charme naif.

    RispondiElimina
  3. Welcome home! It certainly is where the heart is. I love the feeling of coming home too - the familiar smells, toys all over the place (such is my life!), you can see where you were before you left and pick up on it again. Enjoy being back in your sanctuary!

    RispondiElimina
  4. love the way you mapped out your block. it is so joyful. love seeing those old quilts and the evidence of wear.

    RispondiElimina
  5. Welcome home. Your block is charming, and what a lovely idea.

    RispondiElimina
  6. I love the idea of the map. I love being home too. East west home,s best!

    RispondiElimina
  7. Io lo trovo molto bello, originale e spontaneo e i punti irregolari sono parte della bellezza dei lavori fatti a mano.

    RispondiElimina
  8. It's a beautiful block, Blandina, and I love the idea you took and interpreted in your own way. You know, I am always amazed when other quilters perceive perfection as their aim. The most beautiful quilts are often less than perfect. I never worry when sometimes the sewing I do is less than perfect. Mind you, I can't see too many "problems" in your block and I love the way the colours go.

    RispondiElimina
  9. Welcome home! Your block is lovely & inspired. I adore the idea of a map in quilt form, making a note to try this for my home too! Home is more definitely where the heart is.

    RispondiElimina
  10. E' bellissimo l'impatto visivo, poi leggendo il significato che gli hai attribuito mi è piaciuto ancora di più, è originalissimo. Brava e ben tornata
    Emi

    RispondiElimina
  11. onesmallstitch14 giugno 2012 22:06

    hi Blandina, it takes a bit of time to get back to the familiar routine but home is definitely where the heart is. I love your idea of mapping your neighbourhood.

    RispondiElimina
  12. Welcome home Blandina. Glad you had a good visit to your son in SF. I love your block. Enjoy quilting...

    RispondiElimina
  13. your map of home is a happy place. i have always loved the ideas of maps and home. I really appreciate the way you have brought the two together.

    RispondiElimina
  14. WHat a good idea for representing home!

    RispondiElimina
  15. Your quilt is so cheerful: it radiates your good feelings about your home. I always love coming home after a trip. It usually means a walk around the garden to see, for better or worse, what's happened while I've been away. I might clip some flowers, some herbs or foliage and make a bouquet. A rather ephemeral way of saying "I'm home." I like the way your quilt is a more permanent reminder of where your heart is!

    RispondiElimina