'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

sabato 22 settembre 2012

Improvvisamente Londra - ‘Suddenly London’

Sono stata ad accompagnare Seconda Figlia all’università in Inghilterra, un viaggio non programmato resosi necessario da un imprevisto. Non che mi possa lamentare però, perché Londra è sempre Londra: eccitante, stimolante, mai uguale. Non ci ero stata da 9 anni, ed ho trovato una città pulsante di vita ed in evoluzione.
Avevamo preso in affitto un piccolo appartamento nel sud-est, proprio sul Tamigi e questo era quello che vedevamo dalle nostre finestre.

I went with Second Daughter to England where she started studying at university, a sudden trip that became necessary as a consequence of unforeseen events. I can not complain though since London is always London: exciting, stimulating, never the same. I hadn’t been there for 9 years and I found the town pulsating with life and in evolution.
We rented a small flat in the South-East and this is what we could see from our windows.

DSC03457

La domenica siamo state alla Renegade Craft Fair che devo dire non mi ha particolarmente colpita. Forse perché adesso con internet e tutte le immagini che circolano è difficile trovare qualcosa di diverso ed originale. Bravi artigiani, senza dubbio, ma insomma niente di particolare da segnalare.
Tuttavia ho comprato della lana filata a mano, per dare il mio contributo a sostenere il prodotto locale ed il ‘fatto a mano’.

On Sunday we visited the Renegade Craft Fair  that to tell the truth didn’t particularly strike me. Maybe because now with internet and the circulation of images it is difficult to find something different and original. Good craft people with no doubt, but frankly nothing special to report.
Nevertheless I bought a skein of hand spun wool, to give my contribution in supporting the local products and the ‘hand made’.

DSC03500

Maggior ispirazione l’ho trovata per esempio da Anthropologie:
Greater inspiration I found for instance at Anthropologie:

DSC03482

O per strada, nella Monmouth Street…
Or on the street, in Monmouth Street…

DSC03488

…dove siamo andate a visitare il negozio di Gundrun Sjoden, che offre capi d’abbigliamento colorati, comodi e, purtroppo, molto leggeri per i nostri inverni. Forse vanno bene per il nord Europa dove le case sono scaldatissime. In ogni caso fuori dal negozio c’era questo:

where we went to visit Gundrun Sjoden’s shop, that offers colourful and  comfortable clothing, unfortunately not warm enough for our winters. Perhaps they are fine in northern Europe where houses are super heated.
Anyway this is what was out of the shop:

    DSC03489DSC03491

Non poteva mancare una vista al Victoria & Albert e se davvero vogliamo parlare di ispirazione, la mostra su Heatherwick Studio ci ha colte di sorpresa per la genialità dei progetti.
Per restare nel classico, non potevo non visitare le sale dedicate ai tessili ed ammirare questo squisito ricamo indiano.

We couldn’t fail to visit the  Victoria & Albert and if we really want to talk inspiration, the exhibition on Heatherwick Studio took us by surprise for the ingenuity of the projects.
To be closer to tradition, I could not miss to visit the textiles rooms and admire this exquisite Indian embroidery.

   DSC03469

14 commenti:

  1. Londra la amo anch'io ed ogni volta che ci vado ho le tue stesse impressioni!...ah, che voglia di partire!!! 1 sorriso

    RispondiElimina
  2. Che belle immagini! Non sono mai stata a Londra, e non consocendo per niente bene l'inglese, dubito che ci andrò mai...
    La vista dall'appartamento è fantastica.

    Ora vado a fare una visita ai link che hai segnalato. Grazie mille e buon fine settimana

    Cinzia

    RispondiElimina
  3. Hello Blandina,
    What a nice photo report you have made​​! It is a long time ago since I've been in London, I think the V&A Museum is great for inspiration. Thanks for sharing:)

    RispondiElimina
  4. Thanks for sharing your trip. I agree, we are spoilt with so many great images at our fingertips these days

    RispondiElimina
  5. Wow you had a fantastic and packed few days. I hope DD is settled in well but I know you will be missing her. London looks so different through the visitor's eye, you found such interesting places to enjoy.

    RispondiElimina
  6. Che bello questo ricamo,Blandina. Hai avuto un bellissimo viaggio! Sylvia

    RispondiElimina
  7. sono stato anch'io a Londra di recente. non ci si annoia mai

    RispondiElimina
  8. Bella Londra .... dovrò cedere alle insistenze di mio marito che ci vuole andare ;o)
    Ciao Giovanna

    RispondiElimina
  9. Bentornata! Londra è bellissima, ma quella lana... mi piace anche di più. Strano che tu non l'abbia già sferruzzata. Ciao.

    RispondiElimina
  10. Sei proprio una giramondo!!!Sognavo di andare a Londra già al tempo delle medie quando all'ora di inglese la nostra insegnante ci raccontava di quando viveva a Londra, ma ad oggi è ancora uno dei viaggi da fare, Ho una lista...........Ben tornata,un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. interesante quel pezzo di anthropologie.ma non riesco a vederti con i suoi abbigliamenti ;)

    RispondiElimina
  12. It sounds like a lovely trip. Oh, the V&A, I hope I will visit again one day.

    RispondiElimina
  13. Mi hai fatto venire una gran nostalgia di Londra, è una vita che non ci vado e adesso che c'è il volo anche da Perugia, la voglia aumenta...
    Molto belle le immagini
    Emi

    RispondiElimina
  14. londra è passato, futuro prossimo e futuro remoto

    RispondiElimina