'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

giovedì 26 luglio 2012

Bye bye

bandiera_SL

Parto, vado nello Sri Lanka per tre settimane. Buone vacenze a tutti!
I am leaving, going to Sri Lanka for 3 weeks. Happy holiday to those who leave for holiday as well.

lunedì 23 luglio 2012

Yuzen

DSC02890Ci sono state recentemente a Palazzo Pitti tre mostre riguardanti il Giappone, una delle quali ho trovato particolarmente interessante perché esibiva oggetti realizzati nell'ultimo secolo  mediante tecniche vecchie di secoli. Uno spettacolo:  cesteria, tessuti, oggetti in ceramica ed in metallo, uno più bello e raffinato dell’altro.

Very recently 3 exhibitions on Japan were held  at Palazzo Pitti, one of which I found particularly interesting because it was about items made during the last century with techniques centuries old. What a sight: basketry, textiles, ceramics and metal objects, one more beautiful than the other.


Più o meno a metà mostra parte di quel che era esposto è stato cambiato per la gioia degli occhi e dell’anima. Mi ha  colpita moltissimo un kimono realizzato da Uzan Kimura con la tecnica yuzen, della quale non sapevo assolutamente niente.

More or less halfway through the exhibition what was on show was changed, for the eyes’ and the soul’s delight. I was taken by a kimono made by Uzan Kimura with yuzen, a technique that I completely ignored.


Indovinate un po’: ho trovato una maestra a Firenze che teneva un corso proprio a luglio.
Kazuko Kataoka è un’artista squisita. Visitate il suo sito dove la tecnica yuzen è spiegata minuziosamente e dove potrete trovare altre informazioni. Mi ha portato una sua realizzazione, un kimono sui toni del viola che non ho fotografato per rispettare la riservatezza del suo lavoro, ma che vi assicuro era un’autentica bellezza.

DSC02872DSC02875DSC02879


Guess what: I found a teacher in Florence who was giving a course right in July.
Kazuko Kataoka is an exquisite artist. I encourage you to visit her website were the yuzen technique is thoroughly  described and where you can find other information. She brought me a piece of hers, a kimono with purple flowers of which I didn’t take pictures to respect the privacy of her work, but you can be assured that it was a true beauty.


DSC02877DSC02885DSC02887

Immaginate quindi il mio sgomento quando, togliendo finalmente la gomma dal mio pezzo, ho visto quelle linee grossolane, quei colori forti che fanno del mio lavoro un autentico orrore.
Delusa? Sì, ma solo in parte. Ho imparato quanto sia complessa questa tecnica, quanta pazienza e quanti passaggi richieda. Ho passato dei momenti sereni con Kazuko, donna vivace, simpatica e intraprendente. Ora vive a Firenze, sicché se volete fare il suo corso dovete venire qui.

Therefore imagine my consternation when, at last taking off the rubber from my piece, I saw those rough lines, those strong colours that make my work an absolute horror.
Am I disappointed? Yes, but not entirely. I learned how complex this technique is, how much patience and how many passages it requires. I spent very serene moments with Kazuko, a lively, pleasant and resourceful woman. Presently she is living in Florence, therefore if you want to take her course you have to come here.


   DSC02894DSC02898

Per consolarmi ho fatto una borsa per il mare per Seconda Figlia.
All’interno non poteva mancare l’esclusiva etichetta di Lagriccia!
To cheer me up I made a Summer bag for Second Daughter.
Inside I could not but put the exclusive label of Lagriccia!
          
 DSC02888

giovedì 19 luglio 2012

Blu

cleopatraBlu è il colore del cielo pulito e del mare profondo.
Nello spettro ottico sta fra il viola ed il verde.
Blu è il mio colore preferito, ci sono infinite sfumature, e mi piacciono tutte.
Prima dei pigmenti sintetici, il colore veniva ottenuto utilizzavando minerali naturali dai bei nomi come cobalto, azurite e, il più romantico fra tutti, lapis lazuli. Usato fin dall’antichità come pietra ornamentale, si dice che Cleopatra ne usasse la polvere come ombretto per gli occhi.

Blue is the colour of clean sky and deep sea.
In the optical spectrum is located between violet and green.
Blue is the colour that I love most, there are many shades and I love them all.
Before synthetic pigments the colour was obtained from natural minerals like cobalt, azurite and, the most romantic of all, lapis lazuli. It has been used in ancient times for ornaments and tale goes that Cleopatra used it ground as eye shadow.


Blu è la camicia di lino comprata al mercato per 2 euro, aveva il collo sfrangiato, ma l’ho sistemato ed ora indosso un pezzo unico.

Blue is the linen shirt bought at the market for 2 euros, it had a fayed collar but I fixed it and now I own an exclusive piece.

DSC02868DSC02881     
Blu è il colore della piscina in cui vado a nuotare due volte alla settimana. Vado la mattina presto, ho un abbonamento economico, da casalinga, per cui devo entrare prima dell 11,30.
Nuotare dà sollievo alla mia schiena, torno a casa coi muscoli rilassati, mi sento forte e piena di energia.
E pensare che non ho mai amato l’acqua, né fare il bagno, soprattutto se l’acqua era fredda. I miei figli mi prendevano in giro, almeno un bagno a metà agosto me lo facevano fare, era diventato un po’ uno scherzo di famiglia.

Blue is the colour of the swimming pool where I go swimming twice a week. I am going early in the morning, I have an economical pass, a ‘housewife’ pass that doesn’t allow me to get in after 11,30.
Swimming soothes my back, I come home with relaxed muscles, I feel strong and full of energy.
I wonder, since I never loved water neither swimming especially if the water was cold. My children teased me, they challenged me to take at least a swim in the middle of August, it had become a family joke.


guado

Blu, lo sappiamo tutto, è il colore dell’indaco, ma anche del guado. Mi sono iscritta ad un corso di due giorni a Pavia, dalla mia maestra Angharad e dove già ho fatto  altri utili e divertenti studi (vedere Textile Support nelle mie etichette).
Potrebbe essere un’occasione per incontrarsi fra blogger? Chi mi ama mi segua…

Blue, we all know, is the colour of indigo, but also of woad. I signed up for a two days course in Pavia with my teacher Angharad who has already taught me several interesting things (have a look at my labels Textile Support).
Could it be an occasion to meet with other bloggers? Those who love me will follow me…
 DSC00407

venerdì 13 luglio 2012

Uno! E due!

DSC02861La mia nuova blogamica Drusilla ha recentemente pubblicato un interessante post sul ‘perché’ del suo lavoro. Questo è naturalmente appicabile a tutte noi che usiamo le mani, la testa ed il cuore per ‘fare’, ed in questo includo ovviamente il processo creativo oltre che quello manuale. Ho sempre avuto qualche lavoretto fra le mani, ma da quando sono più libera dedico molto più tempo a tutta una serie di attività, amando anche sperimentare nuove tecniche.
Per quanto non abbia ancora trovato una risposta alla domanda di Drusilla, col solo fatto di pensarci mi sembra di andare ‘oltre’ e che quello che faccio abbia per me un significato più profondo di quel che mi aspettassi.

Recently my new blogfriend Drusilla published an interesting post on the ‘why’ of her work. This can of course be a question for all of us using our hands, our heads and our hearts to ‘make’, and in this I am also including the creative process together with the manual one. I always had a little work in my hands, but since I am a retired mom and wife I dedicate much more time to a number of activities, enjoying to experiment new techniques as well. 
As for me, I haven’t found an answer yet to Drusilla’s question, but just thinking about it I have the impression to go ‘beyond’ and that what I do has for me a much deeper meaning than I thought.

DSC02865Negli ultimi 3 giorni, fra le altre cose, ho cucito due dei vestiti che avevo preannunciato. Sono venuti molto bene, perfetti quasi. Il modello è semplice, chiaro, ben fatto e veloce. Mi stanno anche bene, ma Seconda Figlia è rimasta un po’ perplessa e sollevando un sopracciglio mi ha chiesto: ‘Cintura?’. Così ho capito che sono modelli ‘da vecchia’ ma a me va bene così, 20 anni non li ho più da un pezzo.

Quello che voglio dire è che oltre alla soddisfazione di aver fatto due vestiti, ho sentito in me una gioia profonda durante tutto il processo. La precisione del taglio, la regolarità dei punti, l’accurata stiratura, come spiegare: tutto mi ha dato un senso di raggiungimento e mi sono sentita serena.

In the last three days, among other things, I sewed 2 of the dresses that I meant to make. They came out quite nicely, nearly perfect I could say. The pattern is easy, clear, well done and quick to make. I look well in these dresses, but Second Daughter was a little bit puzzled and lifting an eyebrow asked ': ‘A belt?’. So I understood that we are speaking of ‘old lady’ patterns but this is fine with me, 20 years of age are a distant memory. 


What I mean to say is that beyond the satisfaction of having made 2 dresses, I felt a deep joy during the entire process. The accuracy of the cutting, the regularity of stitching, the careful ironing, how to explain: all this gave me a sense of accomplishment and I felt serene.


                               DSC02863DSC02867
Non riesco a ricordare quale delle altre blogamiche ha pubblicato la ricetta di un’insalata estiva, credo un’insalata vietnamita, che ho rifatto con gli ingredienti che avevo. Sarò lieta di rendere merito a questa persona, se per favore mi contatta in qualche modo.
Fresca e saporita, dal sapore insolito, ve la propongo in questa versione senza dare dosi o proprozioni, l’insalata è versatile e si presta ad interpretazioni personali.

- mescolare cetriolo, melone e pesca in pezzi
- unire un trito di menta, prezzemolo e basilico; semi di sesamo tostati
- condire con salsa di soia, olio di sesamo e succo di limone

I can not remember which one of my other blogfriends published the recipe of a Summer salad, I think it is a Vietnamese salad, that I made with what I had available. I will be happy to give credit to this person, if she kindly get in touch with me in some way.
It is a refreshing and tasty salad, I am not giving amounts or proportions since it is versatile and can be interpreted according to your taste. This is what I did:


- clean and chop cucumber, melon and peach
- add finely chopped mint, parsley and basil; toasted sesame seeds
- season with soy sauce, sesame oil and lemon juice
   DSC02857

sabato 7 luglio 2012

La moglie di - ‘The wife of’

DSC02842Per diciotto anni sono stata sposata ad un uomo la cui famiglia un tempo godeva localmente di notorietà e prestigio. Per certe persone è ancora così, per cui nel tempo sono stata presentata molto spesso (troppo) come ‘moglie di’. Sarei stata meno contrariata se fosse stato ‘Blandina, moglie di…’, ma quel perdere completamente la mia identità mi ha sempre dato fastidio. Non ho mai capito se chi mi presentava a questa maniera lo facesse per dare lustro a se stesso, oppure a me.

Stamani ho incontrato XX, un collega di mio marito. Non posso dire che ci siano stati rapporti molto intimi di amicizia con lui e sua moglie, ma ci conosciamo da 25 anni, siamo talvolta usciti tutti insieme e sono madrina di cresima della figlia. Ci credereste che presentandomi alla sua attuale compagna ha detto: ‘Questa è la ex moglie di…’.
Così ora sono sistemata, ho cambiato etichetta, ma ancora non sono una persona.

For 18 years I have been married to a man whose family for a long time has been locally well known and reputed prestigious. For some people it still so, therefore in the years I have been very often (too often) introduced as ‘wife of..’. I would have been less vexed if the introduction had been ‘Blandina, the wife of…’, but completely loosing my identity really annoyed me. I never understood if such a presentation was meant to honour more the introducer rather than me.


This morning I met XX, one of my husband’s collegues  I can not say that there was a a very intimate relationship with him and his wife, but we have known each other for 25 years, sometimes we all went out together and I am the daughter’s  confirmation godmother. Can you believe that introducing me to his present partner he said: ‘This is the ex wife of…’.
So now I am cooked, I changed label, but I am not yet a person.

Le etichette della foto sono di cotone, semplici ma molto gradevoli, ordinate in seguito al consiglio di Cinciarella. Se non la conoscete date un’occhiata al suo blog: donna piena di idee e di creatività, infaticabile e fotografa d’eccezione, non so come trovi il tempo di fare tutto quello che fa.

The labels in the picture are made out of cotton, simple but very pleasant, ordered following Cinciarella’s advice.
If you do not know her have a look at her blog: she is a woman full of ideas and creativity, indefatigable and photographer extraordinaire, I do not know where she finds the time to do all that she does.

           DSC02841DSC02845
Sto preparando una piccola installazione per una mostra alla quale sono stata invitata a partecipare (ne ho già parlato?) quindi passo molte ora a lavorare su cose che ancora non posso mostrare e sento che i miei post mancano di quella creatività che mi è consueta. Ma una sbirciatina ve la faccio dare, sto lavorando col denim ed imparando a concentrarmi su un progetto più vasto di quello che faccio di solito. Però mi manca saltare da un lavoro all’altro, a volte mi sento come se avessi le ali tarpate.

I am preparing a small installation for an exhibition to which I was invited to participate (did I already mention it?), therefore I spend many hours working on something that I can not show yet and I feel that my posts lack my usual creativity. Nevertheless here is a sneak pick, I am using denim and learning to concentrate on a  project wider than customary. But I miss hopping from one thing to the other, sometimes I feel as if I had clipped wings.

        DSC02835 DSC02840  
Presa da raptus, ispirata dal libro che vi ho mostrato l’altro giorno, ho tirato fuori ben cinque tagli di tessuto e mi sono messa al lavoro. Chissà dove penso andare con tutti questi vestiti nuovi!

Caught by raptus, inspired by the book that I showed a few days ago, I fished from my stash 5 pieces of fabric and started sewing. Who knows where am I  thinking of going with all these new dresses!

mercoledì 4 luglio 2012

Febbre di cucito - ‘Sewing fever’

DSC02821Periodicamente mi riprende imperiosa la voglia di cucire. Sarà stata forse provocata dai numerosi post che ha scritto la mia lontana amica Neki, la quale non solo si fa i modelli ma molto professionalmente prepara una ‘toile’ prima di tagliare il tessuto. Non so come si chiami in italiano, una toile è una prova del modello fatta su un tessuto leggero e poco costoso.


A dire il vero, Neki a volte si tesse anche il tessuto, ma a questa fase ancora non ci sono arrivata.

From time to time I am caught by an impelling need to sew. This time it was probably due to my faraway friend  Neki who lately wrote several posts on sewing. Not only she is is making her own patterns, but very professionally she is preparing a toile before she cuts the fabric. A toile, or muslin, is a trial pattern done with a light and inexpensive fabric.
To tell the whole truth, sometimes Neki weaves her own fabric, but I didn’t reach this phase yet.

DSC02819Ho tirato fuori questo piccolo libro, niente di meglio di un modello giapponese per il tessuto che ho ricevuto qualche giorno fa. 
Ma dovrà aspettare l’autunno, parto fra 3 settimane per lo Sri Lanka ed ho bisogno di abiti pratici e confortevoli.

Ad una camicia comprata al mercato per pochi euro ho allungato le maniche ed inserito una fascia nera raccogliendone l’ampiezza. Sono sorpresa da come sia venuta bene, a volte le camicie a maniche corte mancano di eleganza e ci è voluto davvero poco a trasformare questo capo.


DSC02828I took from my library this little book, nothing better than a Japanese pattern for the fabric that I received a few days ago. But it will have to be done in the Fall, I am leaving in 3 weeks for Sri Lanka, and I need a few practical and comfortable items.


I lengthened the sleeves of a shirt that I bought at the market for a few euros, and added a black band gathering their fullness. I am surprised by the result, sometimes short sleeved shirts lack in elegance and it really took  very little to transform this item.


Ho cucito un paio di comodi pantaloni neri, un modello che avevo già fatto lo scorso anno e che si è dimostrato vincente. Stavolta, seguendo il consiglio di Deepa, li ho fatti più lunghi ed ho coperto le caviglie. Credo che ne farò presto presto un altro paio, sono facili da fare e da indossare.

I sewed black roomy trousers following a pattern that I had already made last year and that proved to be a winner. This time I followed Deepa’s advice, meade them longer and covered the ankles. I think that I will soon make another pair, they are easy to make and to wear.

 DSC02815  
Domenica 1 luglio, in attesa della partita finale degli Europei di calcio: il venditore di bandiere prepara la sua mercanzia.
Suday the 1st of July, waiting for the final of the soccer European match: a flag seller prepares his merchandise.