'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

sabato 27 ottobre 2012

Il tè delle cinque - ‘Afternoon tea’

DSC03751Sono stata invitata ad uno specialissimo pomeriggio all'Hotel St. Regis ubicato a Palazzo Giuntini, progettato intorno al 1400 sembra addirittura da Filippo Brunelleschi.

Il tè è stato servito nel Giardino d’Inverno, un tempo cortile a cielo aperto ma adesso splendida sala dalle proporzioni maestose.

I was invited to a very special afternoon at the St. Regis Hotel located in Palazzo Giuntini, designed around the year 1400 apparently by Filippo Brunelleschi himself.

The tea was served in the Winter Garden, once an open air courtyard but now a magnificent hall of imposing proportions.

DSC03749

Va da sé che per una volta ho fatto parecchi strappi alla mia dieta: com’era possibile resistere alle tentazioni che ci venivano proposte? E ad una presentazione così raffinata?

It goes without saying that I had to bend the rules about my very strict diet: how was it possible to resist the offered temptations? And such elegant presentation?

DSC03753

Eravamo sei signore intorno ad un tavolo tondo: una scultrice di grande sensibilità, una fotografa di fama internazionale, una psicologa che si occupa di formazione e di progetti culturali legati alla psicologia, una giovane insegnante di marketing internazionale, un’aristocratica dama britannica e la sottoscritta.

La conversazione è stata brillante ed intelligente, ognuna ha contributo secondo la propria esperienza, ma il gran parlare non ci ha fatto dimenticare quel che ci veniva proposto.

DSC03747

We were six ladies sitting at a round table: a sculptress of great sensitiveness, an internationally renowned photographer, a psychologist who deals with teaching and cultural projects connected with psychology, a young professor of international marketing, an aristocratic British lady and I. 

The conversation was sparkling and brilliant, every one contributed according to her experience, but all the talking didn’t make us forget what was put in front of us.

DSC03752

E’ stata quasi una celebrazione dell’ultimo giorno caldo di questo strano autunno.
It almost was a celebration of the last warm day of this strange Autumn.
 DSC03748

sabato 20 ottobre 2012

Nativi di America - ‘Native Americans’


parflecheHo recentemente visitato la mostra ‘La nuova frontiera’ a Palazzo Pitti, storia e cultura dei Nativi di America. Non avendo personalmente una gran conoscenza di questi popoli, ho trovato la mostra molto interessante per la varietà del materiale esposto. Alcune immagini sono su questo sito.

Ho imparato parole come ‘parfleche’, una parola che i francesi crearono per indicare quegli involti in cui i Nativi Americani conservavano la carne secca (pensando che in realtà  fossero per le frecce). Andate a vedere su Google, esiste una gran varietà di decorazioni per questi oggetti. La foto l’ho presa dal sito www.paleotechnics.com dove c’è anche una spiegazione di come venivano fatti.

I recently visited the exhibition ‘La nuova frontiera’ (The new frontier) at Palazzo Pitti, history and culture of Native Americans. Personally I never had a great knowledge of these populations, therefore I found the show very interesting for the variety of the exhibited objects. You can find some pictures on this website.

I learned words like ‘parfleche’, a word created by Frenchmen to give a name to those bundles in which native Americans used to keep dry meat (wrongly thinking that they were used for arrows). Have a look on Google, there is a great variety of decorations for these objects. I took the picture from this site  www.paleotechnics.com where you can also read how they were made.

   DSC03543DSC00536
Mi ha colpita il ricamo su questa giacca di pelle, eseguito con un punto erba riempito poi di punto stuoia. La stessa tecnica l’ho imparata durante il corso di ricamo indiano, del quale ho parlato lo scorso anno.
Sorprendente la similitudine, probabilmente si tratta di una di quelle tecniche intuitive comuni a più civiltà, come ce ne sono altre. Non credo che un gentiluomo del Kashmir si sia trovato per caso nel Nord America ad insegnare Il ricamo proprio della sua terra!

I was surprised to see the embroidery on this leather jacket, a stem stitch filled with rush stitch. I learned the same technique during the Indian embroidery course of which I spoke last year.
Amazing the similarity, it probably is one of those intuitive techniques shared by several cultures as there are several others. I do not think that a Kashmiri gentleman by chance found himself in North America to teach his country’s embroidery!

Per concludere, l’immagine di un ‘giardino segreto’ nascosto oltre la corte di un palazzo privato nel cuore di Firenze.
Finally, the picture of a ‘secret garden’ hidden behind the courtyard of a private ‘palazzo’ in the heart of Florence.
  DSC03540

sabato 13 ottobre 2012

Il nido - ‘The nest’

DSC03582Questo ottobre è il mese per me, per riorganizzare la mia vita, i miei pensieri ed in fin dei conti anche la mia casa.

Vado regolarmente a nuotare ed a camminare, esco con le mie amiche, partecipo ad eventi ed inaugurazioni: per la prima volta nella mia vita non ho obblighi verso nessuno, nessuno si aspetta niente da me ed il senso di libertà che ne ricavo è immenso.

Sento però, forse per via dell’inverno che si avvicina, la necessità di creare intorno a me un ambiente ordinato e confortevole. Per esempio, la montagna di panni da stirare è un elemento di disturbo anche se non si trova proprio sotto i miei occhi. Un po’ come quando da bambina prendevo di nascosto un cioccolatino, nessuno se ne accorgeva, ma io sapevo e mi sentivo a disagio.

Un tempo a casa mia si stirava tutto, ora solo l’essenziale. Una volta riordinato, ho recuperato molto spazio nell’armadio della biancheria, e quasi non si vede che non stiro più asciugamani e lenzuola.

DSC03600This October is for me the month for myself, to reorganise my life, my thoughts and in the end my home as well. 

I regularly go swimming and walking, I meet with friends, take part in events and openings: for the first time in my life I have no obligations, nobody expects anything from me, and the feeling of freedom that I get from this is paramount.

Perhaps because Winter is approaching though, I feel the need of creating around me a neat and comfortable environment. For instance, I find disturbing the mountain of clothing to be ironed  even if it isn’t all the time under my eyes.  Something like when I was a child and  secretly took some chocolate, nobody knew but I did and felt uneasy.

There was a time when everything got ironed in my home, now only the very essential. Once tidied up, I gained a lot of space in the linens cupboard, and you can hardly see that I do not iron bed sheets and towels anymore.

DSC03590

Intanto si sta avvicinando la data di apertura della mostra alla quale partecipo e sono occupata a montare i pannelli ricamati: un lavoro tedioso, che necessita precisione e che non mi diverte per niente. Sto facendo fare le cornici ed in tutto questo mi segue e mi consiglia la mia cara amica Scultrice, donna piena di esperienza e grande sensibilità.

In the mean time the date of the opening of the exhibition I am taking part in is approaching. I am busy mounting the embroidered panels: a very boring work that requires accuracy and that is no fun. I ordered the frames and in all this I am followed and advised by my dear friend the Sculptress, an experienced woman who has a great sensitiveness.

DSC03586Sto anche lavorando ad un progetto per contribuire alla raccolta fondi per la scuola in Sri Lanka. Ancora qualche giorno e ve ne parlerò. Ho dunque ripreso in mano i ferri, lavorare a maglia mi rilassa ed il lavoro che cresce senza molta necessità di pensare. Per quanto mi piaccia, mi sono resa conto che il lavoro coll’ago è davvero quello che soddisfa di più la mia necessità di creatività.

I am also working to a project that will help the fund raising for the school in Sri Lanka. A few more days and I will tell about it. So I took the knitting needles again, knitting help me to relax and the work grows without too much thinking. Much as I like it, I know that needlework is what really feeds my necessity for creativity.

In omaggio alla stagione che cambia ...
As a tribute to the changing of the season...

 DSC03592

martedì 9 ottobre 2012

Una tranquilla domenica - ‘A peaceful Sunday’

Questo è il post che ho disperatamente cercato di pubblicare domenica scorsa.
This is the post that I hopelessly tried to publish last Sunday.

ericaDi solito la domenica vado a fare una passegiata. Le occasioni per uscire di casa non mancano in una città come Firenze, ed oggi sono stata a vedere 'il ‘Mercato Internazionale’ in Piazza Santa Croce, oramai alla nona edizione (mi sono persa tutte le altre).

C'erano ben 120 espositori provenienti da tutta Italia e qualcuno anche dall'estero: cibo, artigianato e montagne di cianfrusaglie.
Nei giorni passati avevo visto scaricare una quantità incredibile di fiori provenienti dall'Olanda.


ciclamini2
Usually on a Sunday morning I go for a walk. There are many occasions in a town like Florence that drag me out of home, and today I went to see the 'International Market' in Piazza Santa Croce, the ninth edition (I missed all the previous ones).
There were 120 exhibitors coming from all over Italy and some from abroad as well: food, crafts and and amazing amount of junk.
In the past days I saw an incredible quantity of flowers coming from Holland being unloaded from a lorry.


pretzelTedeschi ed austriaci erano presenti con molti stand di birra e salsicciotti. Ma c'erano anche invitanti bomboloni e dolci vari, compresa la famosa Sacher torte (mi pareva pittuosto un'imitazione) e gli squisiti pretzel per i quali ho sempre avuto una debolezza ma che oramai non posso più mangiare.

Germans and Austrians had several beer and sausages booths. But they also had tempting krapfen and other sweets, including the Sacher Torte (that rather looked like an imitation) and the delicious pretzels for which I always had a soft spot till I could eat them.
 
salsiccineI francesi erano presenti anch'essi, scesi numerosi dalla Provenza con lavanda, saponi, essenze e tisane. Per non parlare di fois gras, rillettes, terrine e paté, ed un banco esclusivamente di cipolle, scalogni ed agli, compreso un 'aglio affumicato' che non so che sapore abbia o come venga usato.

The French were also there, arrived en masse from Provence with lavender, soaps, essences and tisanes. Not to mention fois gras, rillettes, terrines and pâtés, and a booth covered with onions, shallots and garlics, including a curious 'smoked garlic' that I have no ideas what it tastes like nor how it is used.

Mi ero data un budget di 50 euro: non che sia una spendacciona, ma visti i recenti viaggi nonché una figlia che studia in Inghilterra, ė meglio fare qualche economia.
Prima di tutto mi sono fermata al banco di un giovano ungherese dagli occhi azzurri e magnetici che vendeva questi cotoni plastificati, di una qualità come da noi si vede raramente. Nonostante gli occhi tentatori ne ho comprato solo due mezzi metri, ma mi sarei lasciata facilmente tentare sia dalla Toile de Jouy color pistacchio sul fondo, sia dalle deliziose torte e teiere.

ungherese

I gave myself a budget of 50 euros:  I do not normally waste money but seen my recent trips and considering that I have a daughter studying in England, it is wise to economise.
First of all I stopped at the booth of a Hungarian young man who had very blue and magnetic eyes and was selling plastified cottons of a quality rarely seen around here. In spite of his tempting eyes I only bought 2 half meters (about 2 half foot), but I could have easily given up on the pistachio colored Toile de Jouy that you can see at the back, or the cakes and teapots.
                                                                                      tessuti cerati

Ho superato il budget, per quanto di poco, quando su un banco che vendeva copri cuscini orribili e di qualità scadente, nonché tessuti che non avrei usati nemmeno per spolverare, ho intravisto una tovaglia di lino tutta ricamata a mano col gigliuccio, a soli 45 euro.
Lo so: non ho assolutamente bisogno di un'altra tovaglia, oramai la tovaglia la uso raramente, di pezzi ricamati ne ho anche di più belli...ma voi che avreste fatto?

tovaglia gigliuccio

I busted the budget, though not too much, when on a booth selling horrible pillow covers of very bad quality and textiles that I wouldn't use to dust the furniture, I saw a linen tablecloth hand embroidered with Peahole Hemstitch for only 45 euros.
I know: I definitely do not need another tablecloth, nowadays I rarely use a tablecloth, I own much more beautiful embroidered pieces...what would have you done?
  aglio





















lunedì 8 ottobre 2012

Più problemi - 'More than one problem'

Non mi funziona la connessione internet dal PC.

Blogsy fa i capricci.

Scrivo post che poi risultano mutilati o non modificabili una volta pubblicati.

Bella la tecnologia....ma se funziona.



I can not go online with my PC.

Blogsy proved to be whimsical.

I am writing posts that appear mutilated or not modifiable once they are published.

I love technology...when it works.









mercoledì 3 ottobre 2012

Little Black Dress

LBD1Stamani sono capitata sul sito della CNN su cui ho letto un articolo sa proposito dell’apertura di una mostra di Little Black Dress al Savannah College of Art and Design. Sono in esposizione 81 capi che rappresentano l’evoluzione di questo capo d’abbigliamento negli ultimi anni secondo l’interpretazione di stilisti internazionali.

This morning I stumbled on CNN’s website where I found an article about the opening of an exhibition on the Little black Dress at the Savannah College of Art and Design. There are 81 pieces that represent the evolution of the dress in the last years according to international stylists.

Ci sono diverse foto di splendidi abiti che mi hanno sorpresa in quanto ritenevo che il Piccolo Vestito Nero dovesse essere classico, semplicissimo e molto portabile. Del resto, stando a Wikipedia (la versione in inglese, quella in italiano è tutt’altra cosa), Coco Chanel l’aveva ideato proprio così nel 1926 tanto che era stato definito ‘il modello Ford di Chanel’ paragonandolo all’auto Modello T , economica e dunque a larga diffusione.

There are several pictures of beautiful clothing that surprised me as I thought that Little Black Dresses should be classic, very simple and very wearable. After all, according to Wikipedia, this is what Coco Chanel had in mind when she created it in 1926, and in fact it was called ‘Chanel’s Ford’ comparing the dress to Model T, affordable and therefore widespread.

lbd2Abbreviato in LBD, il vestitino ebbe molto successo anche fra i registi di Hollywood proprio perché nero e quindi risultava nitido nelle pellicole in Technicolor. Popolarissimo durante la seconda Guerra Mondiale, continuò la sua diffusione: facile da indossare in ogni occasione cambiando gli accessori, poteva essere indossato per andare al lavoro la mattina e poi la sera per un evento elegante.

LBD in short, the dress had success also among Hollywood’s filmakers because the black colour didn’t look distorted as the other colours did in Technicolor. It was very popular during WWII and continued to be successful: easy to wear on every occasion by changing the accessories, could be worn to the office in the morning and for an elegant event in the evening.

Il più celebre Little Black Dress è quello che Hubert de Givenchy disegnò per Audrey Hepburn per ‘Colazione da Tiffany’, indossato con una importante collana di perle. Un epitome di semplicità e di eleganza.

The most famous certainly is the one created by Hubert de Givenchy for Audrey Hepburn in ‘Breakfast at Tiffany’s’, where she can be seen wearing the Little Black Dress with an important pearls necklace. An epitome of simplicity and elegance.

lbd4Dopodiché gli stilisti si sono scatenati: non dico che gli abiti siano adesso meno eleganti, ma guardando le foto della mostra di Savannah sembrano meno portabili, e quasi certamente sono anche meno accessibili, dalla donna comune.
Questo modello a sinistra per esempio, un sogno d’abito, proprio non lo vedo indossato al mattino sotto una giacca, con scarpe basse, mentre una corre a prendere la metropolitana?!?

Later the stylists went wild: I am not saying that the new LBD are now less elegant, but looking at the pictures of the Savannah’ exhibition they seem less wearable, and almost certainly less affordable, by the common woman.
This model on the left for instance, a dream of a dress: can you see it worn with a blazer, with flat pumps while the woman runs to catch the underground?!?



Questo post è molto frivolo, ma ogni tanto è bello anche lasciarsi andare alla leggerezza.
This post is very frivolous but sometimes it is good to indulge in lightness.

lbd5