'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

sabato 5 ottobre 2013

Londra - 'London'


Ho accompagnato Seconda Figlia a Londra per l'inizio dell'anno accademico. Non che avesse proprio bisogno di me, ma è stata un'eccellente scusa anche per passare qualche giorno insieme.

Londra, inutile dirlo, è sempre una città stimolante che offre un varietà di eventi, novità, luoghi da scoprire o rivisitare.

Ci sono poi dei posti così intrinsecamente britannici che non potrebbero esistere in nessun altro posto che nel Regno Unito, come il piccolo ristorante dove abbiamo mangiato un giorno.



I took Second Daughter to London for the beginning of the academic year. Quite honestly she didn't really need me, but it was an excellent excuse also to spend a few days together.

London, it goes without saying, is a stimulating town, always offering a variety of events, novelties, places to discover or visit again.

There are also some spots so intrinsically British that they could be nowhere else but in the United Kingdom, like the little restaurant where we had lunch one day.


Londra per me sono anche i musei, così ricchi di pezzi interessanti, e le mostre ad altissimo livello. Sono tornata dopo tanti anni al British Museum dove erano esposte queste squisite borse (mi pare che si chiamino komebukuro).

For me London also means the museums, so rich in interesting pieces, and the exhibitions always at the top level. After many years I went back to the British Museum were I saw these exquisite Japanese bags (that I think are called komebukuro).



C'era poi un'interessante esposizione intitolata 'From craddle to death' (Dalla culla alla morte) che esplorava la quantità di medicinali ingeriti da una persona nel corso della propria vita calcolati mediamente in 14.000 pezzi. Le pillole sono state cucite tra due pezzi di garza e l'effetto era davvero impressionante. Altrettanto impressionante lo studio condotto secondo il quale ad una persona negli ultimi 10 anni di vita sarebbero prescritti la stessa quantità di medicinali assunti complessivamente nei prima 60 anni. 

There was a very interesting exhibitions called 'From craddle to death' exploring the amount of medicines swallowed by a person during a lifetime and calculated as an average 14.000 pieces. The pills have been sewn between 2 sheets of gauze and the effect was really impressive. Equally impressive was the study according to which a person in the last 10 years of life would be prescribed the same amount of medicines taken in the first 60 years.



Visto su di un muro a Brick Lane
Seen on a wall in Brick Lane




sabato 14 settembre 2013

Ispirazione - ‘Inspiration’

burriUno dei corsi più belli che io abbia mai fatto è quello di Design for Embroidery dello scorso giugno.

Come si dice: impara l’arte e mettila da parte. L’occasione per metter a frutto le mie nuove conoscenze si è presentata quando ho voluto fare un piccolo presente ad un’amica, grande intenditrice di arte contemporanea. Oltretutto aveva fatto molti complimenti quando ha visitato la mia prima (e per ora unica) mostra a dicembre.

Come punto di partenza ho scelto un’opera che in qualche modo è legata a lei, il Grande Ferro di Alberto Burri. Alta 5 metri, questa è una struttura complessa di considerevoli dimensioni ma incredibile leggerezza.

 DSC05263One of the best courses that i ever attended was Design for Embroidery last June. 

We have a saying that could be translated like this: "Learn the skill and put it aside until you need it". The occasion to use my new skills arose when I wanted to give a little gift to a friend, a great expert of contemporary art. Furthermore she had been very enthusiastic about my art when she visited my first (and last till now) exhibition in December.

As a starting point I chose a work that in a certain way is meaningful to her, the Grande Ferro (Big Iron) of Alberto Burri. This complex structure is 5 meters high, so it has considerable dimensions but unbelievable lightness.

Ho disegnato su un grande foglio di carta le linee principali, cercando di dare l’idea complessiva dell’opera, di catturarne l’essenza. Dopodiché ho scelto una porzione che mi sembrava più interessante, l’ho riprodotta su lino e poi ho ricamato.
Una volta monatato su cartoncino, ho potuto scrivere sul retro qualche parola e farne dono alla mia amica.

On a big sheet of paper I draw the principal lines, trying to give the general impression of the work, to capture its essence. Then I chose the portion that seemed most interesting to me, transferred on linen and then I embroidered.
Once framed in cardboard, I could write a few words on the back and give it to my friend.

Ricamo Dentista 2

domenica 8 settembre 2013

Tecniche tessili per metallo - ‘Textile techniques for metal’

merletto2Durante la settimana sono stata a Pavia dalla mia maestra (e oramai amica) Angharad per un altro corso che interessava moltissimo a Seconda Figlia.
Il metallo non è proprio un materiale che mi è congeniale, ma nei corsi si impara sempre qualcosa che con un po’ di immaginazione può essere usato in altro modo. Ma soprattutto ho avuto la gioia di passare qualche giorno  con mia figlia; solo vedere i suoi occhi che  brillavano, l’entusiasmo e la passione che ha messo nel  lavoro valevano il viaggio.

During the week I went to Pavia to my teacher (and by now friend) Angharad  for another course in which Second Daughter was very interested.
Metal is not really a material that is congenial to me, but during a course I always learn something that with a little imagination can be used somewhere else. Most of all I had the joy of spending a few days with Second Daughter: just looking at her shining eyes, at the enthusiasm and passion that she put in her work made the trip worthwhile.

Le foto sono terribili perché la mia macchina fotografica è di nuovo rotta.
Photographs are terrible because my camera is broken again.

catena vichingaAbbiamo cominciato con la cosiddetta maglia vichinga, una maglia tubolare usata anticamente da molti popoli. Avevo sentito parlare del Naalbinding senza avere però mai approfondito l’argomento.
Di questa tecnica ho subito visto l’applicazione, magari in rafia per dei manici di borsa.

We started with Viking knitting, a tubular knitting used in the past by many peoples. I heard about Naalbinding  without really examining the topic in depth.
Of this technique I immediately saw an application, maybe using raffia making handles for a bag.

uncinettoSiamo poi passate all’uncinetto, usato però in maniera diversa perché il metallo decisamente NON SCORRE.
Il metallo è duro e resistente, mi sono fatta degli incredibili muscoli alle dita mio malgrado.

Then we used crochet, but in a different way because metal definitely DOESN’T MOVE SMOOTHLY.
Metal is hard and tough, I had the occasion of unwillingly increase the muscles in my fingers.


Tecniche diverse e loro varianti sono state oggetto di studio nei 3 giorni come potete vedere dal dettagliato programma. Ma il clou del corso è stata la giornata dedicata al merletto a fuselli.
Ho avuto difficoltà perché non vedevo bene i piccolissimi punti; inoltre come dicevo prima lavorare il metallo è difficilissimo per cui ho fatto una prova con filo di seta. Seconda Figlia invece si è scoperta una vocazione di merlettaia e una volta capito il meccanismo ha eseguito il suo pezzo con determinazione e delizia.

During the 3 days we explored several techniques and their variations as you can see from the detailed program. The highlight of the course was the day in which we tackled bobbin lace.
It was very difficult for me because I couldn’t really see the little points; as I earlier said metal is very difficult to work with, so I used silk thread instead. On the other hand Second Daughter discovered her true vocation as a lacemaker and once she understood the nuts and bolts she worked on her piece with determination and delight.

                 merletto1  merletto finito

venerdì 9 agosto 2013

Pronta a partire - ‘Ready to go’

Tra poche ore volo in Portogallo per due settimane di vacanza con TUTTI i miei figli. E’ un evento eccezionale, quasi unico, spero ripetibile in futuro anche se le loro vite stanno cambiando ed alcuni hanno cominciato a ‘fare il nido’.
Sento gioia ed eccitamento, ma anche una vaga ansia: andrà tutto bene, litigheranno, come sarà la convivenza dopo tanto tempo, si sentiranno parte della famiglia compagni e fidanzati?

DSC05128

In a few hours I will be leaving for Portugal for a 2 weeks holiday with ALL my children. This is an exceptional event, almost unique, that might hopefully be repeated in the future although their lives are changing and some of them have started ‘preparing the nest’.
I feel joy and excitement, but also a vague anxiety: will everything be all right, will they quarrel, how will cohabitation be after such a long time, will partners and fiancés feel part of the family?

DSC05126

Mi sono portata libri, il mio ricamo e gli acquerelli che ho trascurato negli ultimi tempi.
Ho preparato un diario su cui poter scrivere e dipingere, dal momento che mi ero trovata bene con quello a suo tempo preparato per il viaggio in India. Ho usato una tecnica giapponese imparata durante l’inverno durante un piccolo corso domenicale, ed un foglio della carta marmorizzata di cui ho parlato qualche giorno fa.

DSC05131

I took with me books, my embroidery and watercolors that I haven’t used much lately. 
First of all a journal on which I will write and paint, since I liked what I had during my last trip to India. I used a Japanese technique that I learned in a short workshop in a Winter Sunday, and a sheet of the marbled paper of which I spoke a few days ago.

DSC05137

Poi naturalmente ho cucito una pratica borsa piena di tasche in cui mettere tutto questo, con scampoli Ikea che avevo lì da qualche tempo. Insomma, ho speso bene il mio tempo, tappata in casa ed aspettando non solo la partenza ma anche che passasse l’ondata di calore che ha portato la temperatura a 40°C.

Then of course I stitched a functional bag full of pockets with which to carry all the above, made with Ikea fabric that I bought some time ago. All in all I feel that I have usefully spent my time, holed up at home and waiting not only the moment of departure but also that the heat wave that brought temperatures in the 40°C (104°F) would relent.
  DSC05141

sabato 3 agosto 2013

Roberto Capucci

Una volta completata la salita sulla collina attraverso il Giardino Bardini, ho visitato il museo della Fondazione Capucci. Per chi non lo sapesse, Roberto Capucci è uno stilista di moda dalla sorprendente creatività.

Once I finally arrived at the top of the hill after my walk through the Giardino Bardini, I visited the museum of the Fondazione Capucci. For those who do not know, Roberto Capucci is a fashion designer of surprising creativity.

DSC05099

I suoi abiti sono delle vere e proprie sculture in tessuto, originali e pieni di colore. Le forme sono spesso insolite, per esempio grandi maniche oppure enormi gonne, strascichi e volant importanti, tanto che alcuni di essi sono veramente difficili da portare (impossibile sedersi o avere una conversazione intima con qualcuno).

His dresses are more fabric sculptures, original and full of colour. Very often the shapes  are unusual, for instance big sleeves, or huge skirts, trains and gigantic ruffles, so much that some of them are really difficult to wear (impossible to sit down or have an intimate conversation with someone).

                 DSC05090DSC05092

E’ uno stilista a cui si sono rivolte dame dell’alta società, attrici e registi di film. Vado periodicamente a visitare l’esposizione che viene cambiata una volta l’anno ed ogni volta lo spettacolo è appagante, sia per le forme che per i colori.

He is someone who designed for socialites, actresses, film directors. I go every now and then to visit the exhibition that is changed once a year and every time the sight is satisfying both for the shapes and the colours.

                 DSC05095DSC05097

Un altro aspetto che ammiro è l’accurato lavoro sartoriale: metri e metri di seta orlata a mano,  oppure plissettature chilometriche; per non parlare di strisce in gradazioni di colore progressive, cucite con infinita pazienza in modo da dare, da lontano, l’idea di un tessuto in colore sfumato.

Another aspect that has all my admiration is the accurate sartorial work: meters and meters of hand hemmed silk, or kilometers of plissé fabric, not to mention stripes of grading colour, sewn together with infinite patience in order that from afar they seem to blend one with the other.

DSC05107

Le mie foto, ovviamente, non rendono giustizia alla bellezza di questi abiti,  per cui vi invito a visitare il sito ufficiale per avere un’idea migliore di queste spettacolari creazioni.

It goes without saying that my pictures not do justice to the beauty of these clothes, therefore I invite you to visit the official website in order to have a better idea of these spectacular creations.

                DSC05102 DSC05103

martedì 30 luglio 2013

Rose su seta - ‘Roses on silk’

DSC05118Non si può dire che io sia un’esperta di tinture di tessuti, più leggo e più mi accorgo di non sapere;  se volessi approfondire le mie conoscenze dovrei studiare parecchio, chimica compresa.
Tuttavia ogni tanto mi diletto a buttare nel pentolone tessuti, allume e piante, con risultati a volte entusiasmanti (a volte meno).

Recentemente ho usato dei petali di rose rosse che mi erano state regalate da una persona un tempo molto amata. Non so cosa esattamente volessi trasferire sul tessuto, se il grande amore passato oppure il dolore per la sofferenza patita in seguito. Sapevo che non avrei mai riprodotto l’intensa colorazione dei petali, ma a me importano soprattutto le tracce lasciate su cui poi ricamare.

I can not say that I am an expert in fabric dyeing, the more I read and the more I see that I do not know enough; if I wanted to enlarge my knowledge I would have to study a lot, chemistry included .
However from time to time I take pleasure in throwing fabrics, alum and plants, sometimes with exciting results (sometimes not).

Recently I used red roses petals; the flowers were given to me by someone that I deeply loved in a period of my life. I do not know what I exactly wanted to transfer on the fabric, the past great love or the later suffered pain. I knew that I wouldn’t be able to reproduce the intense colouring of the petals, but after all I am more interested in the marks left by the flowers on which I can embroider.

DSC05119

La seta ottenuta sarà utilizzata per un altro progetto (è probabile che faccia un’a seconda mostra a fine anno), e naturalmente ogni prezioso ritaglio viene conservato accuratamente in attesa di ulteriori usi. L’occasione si è presentata per il compleanno di un’amica che aveva ammirato le mie opere e per la quale ho pensato di realizzare un piccolo pannello (11 x 13 cm circa) che ho poi montato su cartoncino, come un biglietto di auguri (qui sopra).

DSC05120The silk that I obtained will be used for another project (it is possible that I will have a second show by the end of the year) and of course every precious cutting is carefully kept waiting to be utilised. The occasion arose for a dear friend’s birthday that had admired my works and for whom I thought of making a little panel (about 11 x 13 cm) that I then framed as a birthday card (above).

Ricamare su organza di seta è tutta un’altra sensazione che ricamare su cotone o lino, per quanto il filo utilizzato sia lo stesso (mouliné di cotone). La mia amica mi ha chiesto perché io non utilizzi un telaio quando ricamo; era la prima volta che ci pensavo e mi sono resa conto che per me il movimento dell’ago è molto più fluido senza la costrizione del telaio, ed è quella sensazione di cui ho bisogno per sentirmi tutt’uno col lavoro che sto eseguendo.
Dunque ricamare su seta è un altro livello di soddisfazione, ed il prossimo passo sarà ricamare su seta con la seta…non vedo l’ora!

Embroidering on silk organdie is a different sensation than embroidering on cotton or linen, in spite of the fact that the thread is the same (cotton mouliné). My friend asked why I am not using a frame when I embroider: it was the first time that I really thought about it and realized that for me the needle motion is much more fluid without the constraint of a frame and this is the sensation that I need in order to feel one with my work.
In summary embroidering on silk is another level of feeling, and next step will be embroidering on silk with silk…I can not wait!

(le foto piccole sono dettagli – the small pictures show details)

                 DSC05122 DSC05123

domenica 21 luglio 2013

Giardino Bardini

Niente di meglio una domenica mattina di una bella passeggiata, anche in considerazione del fatto che volevo riprendere in mano i pennelli dopo moltissimo tempo e soprattutto dal momento che non fa ancora troppo caldo.

DSC05084

Nothing better on a Sunday morning than a stroll, also considering that I wanted to use my brushes again and especially that it is not too hot yet.

DSC05085

Non lontano da dove abito si trova il Giardino Bardini di proprietà dello Stato, un gioiello da non perdere se venite a Firenze. Si trova sulla riva dell’Arno e sale bruscamente sulla collina da cui si ammira una vista spettacolare della città. E’ un luogo di delizie per gli amanti dei giardini: curatissimo, con una scelta varia ed interessante di piante per cui ci sono fioriture praticamente in ogni stagione.

DSC05087

The State owned  Giardino Bardini lies not far from where I live, a true jewel not to miss if you come to Florence. It is on the riverside and suddenly climbs on the hill from which it is possible to admire a spectacular view of the city. It is a delightful place for the garden lovers: very well tended, it has a variety of interesting plants flowering in almost every season. 

DSC05079

In luglio è il turno delle dalie, degli agapanti e soprattutto delle ortensie di cui si può ammirare tutta una collezione nel tunnel detto, appunto delle ortensie. Pochi i visitatori, per quanto il biglietto dia diritto anche all’accesso al Giardino di Boboli.

DSC05077

In July you will find dahlias, agapanthuses and especially hydrangeas of which it is possible to admire a real collection in what is properly called ‘the Hydrangeas tunnel’. There were very few visitors although the entrance ticket allows the entrance also to the Boboli Gardens.

DSC05081

Con l’occasione ho visitato il Museo Capucci ospitato nella Villa Bardini, ma di questo vi parlerò prossimamente.
I took the opportunity to visit the Museo Capucci hosted in the Bardini Villa, but I will write another post on this.

DSC05114

domenica 14 luglio 2013

Carta marmorizzata - ‘Marbled paper’


DSC05053Seconda Figlia ed io abbiamo fatto un piccolo corso, solo due mezze giornate nella splendida cornice della Fondazione Primo Conti, un  museo poco frequentato, e direi quasi dimenticato, sulla collina di Fiesole. Un posto tranquillo da cui si gode una vista magnifica sulla vallata piena di olivi, un’oasi di pace che spinge alla creatività.

Second Daughter and I attended a short course, only two half days in the magnificent frame of the Fondazione Primo Conti, a little frequented museum, I would rather say forgotten, on the Fiesole’s hill. A quiet place where you can enjoy a lovely view of the valley full of olive trees, an oasis of peace that suggests creativity.

Il primo giorno abbiamo fatto la carta marmorizzata, tecnica di decorazione antichissima (non sapevo che già esistesse ai tempi dei Romani) e molto diffusa nei secoli, dal Giappone all’India, alla Turchia.
Noi abbiamo usato colla da parati come supporto dei colori acrilici, ma si possono utilizzare una gran varietà di prodotti, compresi acqua e colori ad olio.

    DSC05048DSC05047

On the first day we produced marbled paper, a very old decorative technique (I didn’t know that it is as old as the Romans) and very widespread in the centuries, from Japan, to India and Turkey.
We used wall paper glue as a support for the acrylic colours, but it is possible to use a variety of means, including water and oil paints.

    DSC05056DSC05049

La parte più creativa è la scelta dei colori, la quantità che se ne usa e come si decide di mescolarli fra loro ottenendo un effetto più o meno marmorizzato. Nell’esempio qui sopra ho scelto di non disturbare i colori e di cogliere il disegno formato solo dall’allargarsi dei colori stessi sulla superficie viscosa.

The creative part of the process is the choice of colours, the quantity to be used and how to mix them in order to obtain a marbled effect. In the above example I chose not to disturb the colours and to catch the pattern given by their spreading on the viscous surface.

DSC05059

La seconda parte del corso è stata dedicata alla realizzazione di un piccolo quaderno,  Non ho fatto foto in quanto la tecnica era davvero semplice e se ne trovano mille esempi sul web.
Una volta di più ho sentito una gran soddisfazione nel lavoro manuale e nella produzione di un oggetto che posso usare.

The second part of the course was about making a little notebook. I didn’t take picture since the technique was really simple and there are hundreds of examples online.
Once more I felt a great satisfaction in manual work and in the production of an object that I will be able to use.

DSC05060

domenica 30 giugno 2013

Biancomangiare - ‘Blancmange’

DSC04993Mi è capitato ad una Fiera di incontrare una simpatica coppia di Modica da cui ho comprato, non solo la squisita e specialissima cioccolata granulosa, ma anche della Pasta di Mandorla.

La cioccolata di Modica ha una curiosa storia, in quanto pare che la ricetta per prepararla sia stata portata in Sicilia dai soldati spagnoli nel XIV secolo che a loro volta l’avrebbero imparata dagli Aztechi. Un’amica che si interessa di cucina mi ha detto aver trovato un prodotto simile in Guatemala.

It happened to me to meet in a Fair a nice couple coming from Modica from whom I bought not only the very special and delightful gritty chocolate, but also Almond Paste.

The chocolate from Modica has a curious story since apparently the recipe was brought to Sicily by Spanish soldiers in the 16th century who had learned about it from the Aztecs. A friend who is an expert in cooking told me that she found a similar product in Guatemala.

blancmange2Sulla scatola della Pasta di Mandorla era riportata la ricetta del Bianco Mangiare, un dolce antichissimo la cui origine si perde nella notte dei tempi, ma comunque di origine araba. Molto preparato nel Medio Evo, all’epoca vi si univano carni bianche di pollo o pesce, che vennero poi non più utilizzate a partire dal 1700.
Altre notizie interessanti sono su questo blog da cui è anche presa l’illustrazione.

The recipe of Blancmange was written on the card box, a very old dessert whose origin is lost in time, but certainly of Arab origin. It was very popular in the Middle Age, at that time it also contained white meats of chicken or fish, not more used from the 1700.
Many interesting information can be found on this blog from which I took the above image.

blancmangeHo provato a farlo, è un dolce delizioso, un sapore di altri tempi un po’ come il Budino Diplomatico o la Charlotte. Incredibile come cambi il gusto e come certe preparazioni culinarie un tempo alla moda vengano dimenticate e relegate nel passato.
Nella mia ricerca di notizie ho appreso l’esistenza di un gruppo musicale attivo agli inizi degli anni ‘80 chiamato proprio Blancmange. Non si finisce mai di imparare!

I made this delicious cake, it has the flavour of times gone by, like the Diplomt Pudding or the Charlotte. It is unbelievable to see how the taste changes and how certain once fashionable gastronomic preparations are forgotten relegated into the past.
In my research I found that there was a band called Blancmange that was active at the beginnig of the 80ties. There is always an occasion to learn something new!

Che ve ne pare di questi sandali di Ferragamo per volare nel futuro?
What do you think of these Ferragamo’s sandals to fly into the future?

   DSC04990

venerdì 21 giugno 2013

Semplice semplice – ‘Easy peasy’

DSC04971Qualche tempo fa ho fatto uno dei miei esperimenti di tintura, un esperimento così poco interessante che non solo non ho preso appunti, ma non mi ricordo nemmeno che tipo di colore ho usato. So per certo che era un colorante chimico e non naturale, ma non ricordo altro. Mancanza di interesse per l’esperimento oppure sono gli anni che avanzano e la memoria è in situazione peggiore di quello che io voglia credere?

Ho preso uno dei vecchi strofinacci di cucina che compro sui banchetti, ho dato qualche modestissimo punto facendo un piccolo shibori ottenendo un pezzo tutto sommato poco eccitante.

Some time ago I made one of my dyeing experiments, an experiment with such little interest that not only I didn’t take notes, but I can not even recall which kind of dye I used. I know by sure that it was a chemical dye and not a natural one, but I can remember nothing else. Is this a real lack of interest for the experiment or is it a matter of age and my memory is in worst condition that I care to admit?

I took one of the old tea towels that I buy at markets, I stitched in a very modest shibori obtaining a piece that isn’t exciting at all.

DSC04972

Una sera in cui mi sentivo particolarmente turbata per varie vicende familiari, ho preso in mano questo cencio ed ho cominciato a dare punti con un semplice filo da ricamo beige: niente di complicato, nessun bisogno di pensare, solo le mani che si muovevano sulla tela. Una terapia vera e proprio: la mente che si distende e si apre, il cuore che sembra ricominciare a battere lento, forte, sicuro. Un lasciarsi andare, un ritrovare il ritmo del respiro.

DSC04975

One evening that I felt particularly torn by various familiar issues, I took this ‘rag’ and started to stitch with a simple, beige embroidery floss: nothing complicated, no need to think, only my hands that moved on the cloth. A real therapy in which the mind relaxes, the heart looks as if starting to beat again: slow, strong, safe. A kind of letting go, recovering the rhythm of breathing.

DSC04976

Non dovrei sorprendermi: ci sono forme di terapia che prevedono sia il lavorare sui tessuti, sia  il raggiungere l’io più profondo semplicemente tenendoli fra le mani, guardandoli e perdendosi in essi. Vedere per esempio lo straordinario lavoro di Wendy Golden Levitt.

I shouldn’t be surprised: there are forms of therapy that involve either working on fabrics or reaching the inner self simply holding, looking and getting lost in them. Look for instance at the very  extraordinary work of Wendy Golden Levitt.

                DSC04974     DSC04973