'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

venerdì 4 gennaio 2013

Mingei Museum

Sono stata a San Diego per due giorni, un po' per cambiare aria ma soprattutto per vedere questo museo del quale conosco la reputazione.

In questo museo si raccolgono, conservano ed espongono oggetti di uso quotidiano creati dalla tradizione artigiana di ogni parte del mondo. Mingei è un termine giapponese che significa appunto 'arte del popolo'. I pezzi sono naturalmente di altissima qualità, autentici capolavori che nulla hanno da invidiare ad altre forme di arte.

Questa è la foto di un pannello appeso nell'ingresso dell'albergo, già di per sé quasi quasi valeva il viaggio.

 

I have been to San Diego for 2 days, most of all to see this museum that I wanted to visit since a couple of years, and also because I needed a change of scenery.

In this museum objects of daily use are collected, conserved and exhibited; object created by craft traditions of every part of the world. Mingei is a Japanese word meaning 'people's craft'. The pieces are of course of outstanding quality, real works of art that are no less than other kinds of art.

The picture above is the picture of a wall hanging in the hotel's hall: only this was nearly worth the trip!

 

Era in corso un mostra chiamata 'True blue' nella quale erano raccolti oggetti vari per i quali erano stati usati turchesi, lapislazzuli, cobalto e, naturalmente, indaco. Gioielli tribali di varie epoche, ceramiche, cesti, vetri provenienti da ogni parte del mondo, un pezzo più squisito dell'altro.

I tessuti erano semplicemente perfetti.

Francamente dopo aver fatto il workshop con Bryan lo scorso aprile ed aver visitato qualche museo a Tokio non ho visto niente di nuovo, ma mi sono beata alla vista di tanta bellezza.

Non sapevo che l'indaco fosse stato usato anche in Guatemala ed in Cina. Questa camicina ricamata viene dal Guatemala, è un indumento così delizioso che si fa difficoltà ad immaginare che possa essere stato indossato.

There was an exhibition called 'True blue' in wich were gathered objects made out of turquoise, cobalt, lapis lazuli and, of course, indigo. Tribal jewelery of different eras, ceramics, baskets glasses coming from every part of the world, each piece more exquisite than the other.

Fabrics were simply perfect.

To be honest, after the workshop I took with Bryan last April, and the visits to museums in Tokio, I didn't see anything new, but my eyes were happy looking at such beauties.

I didn't know that indigo had been used in Guatemala and China. The above little shirt comes from Guatemala, it is such a delightful garment that it is difficult to imagine that it has really been worn.




Questo invece è un batik cinese, solo gli orientali possono eseguire un lavoro così minuto ed accurato.

This is a Chinese batik, only orientals can produce a work so minute and accurate.

Questo invece è il dettaglio di un kimono eseguito con la tecnica giapponese Yuzon.

Chiedo scusa per non mettere collegamenti o dare ai miei post un'apparenza migliore. Pubblico con Blogsy, ed ho qualche difficoltà.

 

This is the detail of a kimono made with the Japanese technique called Yuzon.

Please excuse me if I do not put links or I do not give a better look to my posts. I am publishing with Blogsy, and I have a few problems.




 

16 commenti:

  1. Looks good. Happy new year to you dear friend.

    RispondiElimina
  2. Carissima, qui eri proprio nel tuo ambiente!! Fa bene al cuore, vedere tanta bellezza.

    Saluti cari
    Cinzia

    RispondiElimina
  3. Hai comunque reso benissimo l'idea del piacere che hai provato in questo tuo bel viaggio e la visita a questo museo. Ciao, buona permanenza.

    RispondiElimina
  4. Bellissimo post, ti faccio i miei migliori auguri di Buon Anno, passa da me..

    PSICOLOGICAMENTEINRETE.BLOGSPOT.COM

    RispondiElimina
  5. beautiful pieces of work Blandina, you always manage to get around to see the best exhibits. Enjoy your stay

    RispondiElimina
  6. con te si viaggia nell'arte, ciao e grazie

    RispondiElimina
  7. Che meraviglie!!!! Sono contentissima di saperti di nuovo in viaggio, era da un pò che non venivo a trovarti e mi son letta tutti i post persi. Capisco che avere i figli così lontani è difficile però è anche una magnifica occasione per adare a trovarli e visitare sempre angoli diversi di questo nostro meraviglioso mondo. Ti auguro con tutto il cuore un sereno 2013 e visto che ci sono.....BUONA BEFANA!!!!!!!!!
    Un grosso abbraccio
    Emi

    RispondiElimina
  8. I love the variety on your blog. I love the glimpse I get of art I would otherwise never see.

    RispondiElimina
  9. Love the pictures of all these beautiful details. Happy 2013!

    RispondiElimina
  10. Ci fai scoprire sempre delle meraviglie, mai banale. Grazie. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  11. So many beautiful pieces !!!

    A wonderful/amazing/fantastic New Year Blandina.

    Hugs,
    Mo

    RispondiElimina
  12. I'm so glad you are in this country! And enjoying the Mengei!!! Wish I were there to enjoy a cup of tea with you.

    RispondiElimina
  13. Such beautiful pieces. I always enjoying seeing what you have been exploring while you are away.

    RispondiElimina
  14. Thanks for sharing the images. They are a treat!

    RispondiElimina
  15. lovely post. Indigo and Japanese textiles are such interesting subjects

    RispondiElimina