'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

sabato 2 febbraio 2013

Febbraio - ‘February’

DSC04210Ogni tanto succede ai miei blogamici di avere un momento di pausa e di non pubblicare niente per un certo tempo. E’ successo anche a me; il mio blog è un’occasione per condividere quello che faccio, la mia creatività, ma anche stati d’animo. Però certi fatti, certi dolori sono troppo intimi per metterli online e così mi sono ritirata per qualche tempo.
Oggi provo a ristabilire il contatto con bloglandia. Mi sono mancati i miei amici di penna, leggere di avventure, di viaggi, di riflessioni e soprattutto mi è mancato essere in contatto con lo sfaccettato mondo della creatività.

DSC04211It happens sometimes to my blogfriends to have a period of pause so that nothing is posted for a while. It happened to me as well; my blog is the opportunity to share what I do, my creativity, but also my state of mind. However some circumstances, some pains are too intimate to be put online, therefore I withdrew for some time.

Today I try to re-establish a contact with blog-land. I missed my penpals, reading about adventures, travels, reflections and most of all I missed being in touch with the multifaceted world of creativity.


La magia, di nuovo: foglie di carota, foglie di carciofi e bucce di cipolla, su seta.
The magic happens again: carrot tops, artichoke leaves and onion peels on silk.

DSC04221
Ho fatto un piccolo corso di calligrafia, in due ore certo non potevo imparare molto. Mi sono divertita, mi piace provare nuove tecniche e chissà che un giorno non possano tornare utili. In realtà quando ero bambina ho cominciato a scrivere prima col lapis, poi con penna e pennino.
Ricordo quei gran boccioni di inchiostro che la maestra versava nel calamaio sul banco, la carta assorbente e le molte macchie sul quaderno. E la delizia di passare infine alla penna stilografica.

DSC04233
I took a little calligraphy workshop, of course in 2 hours I couldn’t learn much. I enjoyed it, I love to try new techniques and maybe one day they will come handy. As a matter of fact when I was a child I started writing first with a pencil and then with pen and nib.
I remember the very big bottle from which the teacher poured ink in the inkstand on the desk, the blotting paper and the many many stains on the copybook. And how delightful it was to finally write with the fountain pen.
  DSC04226

21 commenti:

  1. E vero che ogni tanto abbiamo bisogno di ritirare.

    Sono contenta che hai ricominciato di scrivere sul blog. Mi piace vedere quello che fai :-)

    RispondiElimina
  2. Oh Blandina, I am sorry you have experienced some sadness recently and hope that your heart mends soon. I love your blog and your beautiful creativity. I too love writing with an ink pen - the smell, the beautiful paper, the blotting of the ink - just lovely.

    RispondiElimina
  3. Interesting how in touch you feel with someone you follow regularly. I sometimes want to ask " you haven't blogged. Is every thing ok?"
    But then I don't believe in over exposure either.
    Hope all is well now.
    Best wishes.

    RispondiElimina
  4. I hope it goes well with you! I find it enjoyable to look at your photos. You write about the teacher's ink bottle, I have vague similar memories. And about a small 'map' with a few pieces of fabric to wipe your ink pen. I think I've experienced it for only one year, then the 'normal' pens came. How nice that you have woken up my memory.

    RispondiElimina
  5. Carissima Blandina, mi sei mancata, venivo spesso a vedere se avevi postato, ma poi mi son detta: sarà dai suoi figli, ha cose migliori da fare. Mi dispiace se hai sofferto e se il tuo umore si è incupito, purtroppo capita un pò a tutti, ma come si dece....ognuno sente il suo. Sono contenta di leggerti, i tuoi esperimenti di tintura mi affascinano e ora la calligrafia.....mi piacerebbe, non so dirti quanto, di fare un corso di scrittura. Ti abbraccio e ti auguro tanta serenità, a presto
    Emi

    RispondiElimina
  6. Blandina, you are very sweet and creative person. I really enjoy taking a look at your blog - always inspiring and comforting !!!

    Kisses,
    Mo

    RispondiElimina
  7. Ti ho immaginata in qualche altro interessante viaggio, mi dispiace molto sapere che hai passato dei giorni tristi e dolorosi. Spero che ora sia passato e che tu possa ritornare serena e ricominciare in pieno a creare. Io quando andavo a scuola ho fatto lezioni di calligrafia. La mia insegnante era una suora e mi diceva che ero brava, ma oramai ho perso la mano.... Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Ciao Blandina. Io sono una sostenitrice dei blog spontanei. Sarà perché ho un'attività professionale (anzi, due) che mi occupa al 100 %, ma non vorrei proprio vivere il blog come un impegno. In questo spazio, non voglio sentirmi in dovere nei confronti di nessuno.

    Mi fa piacere leggere che hai fatto un corso di calligrafia. Ne ho iniziato uno anch'io e ho già fatto tre lezioni. Mi piace molto e ho un'insegnante davvero brava. Ti mando qui di seguito il link. Ho anche già fatto un quadretto per mio fratello.
    http://www.danzadeisegni.com/ www.calligraphicdesign.ch

    Saluti cari e buona domenica
    Cinzia

    RispondiElimina
  9. blandina avevo notato la tua assenza e sono contenta che sei tornata!...spero più carica, perché i momenti di smarrimento in un certo senso ci indicano anche che direzione prendere per il futuro. I tuoi esperimenti mi sembrano molto molto belli, i tessuto è decorato con una delicatezza tale da sembrare fragile.sorrisi tanti...tanti

    RispondiElimina
  10. I'm glad you are back. I missed your lovely posts.

    RispondiElimina
  11. oh, I am sorry things have been hard. I hope you are finding comfort and care around you. Beautiful bundling results.

    RispondiElimina
  12. Importante é non mollare, e persino godersi i limiti

    RispondiElimina
  13. bella la seta. e forza! chin up!

    RispondiElimina
  14. Anch'io ho pensato che tu avessi fatto un viaggio, mi spiace leggere che i motivi dell'assenza fossero altri, ma capisco il desiderio di non mettere online Tutto. I tuoi esperimenti di tintura sono sempre un successo!
    Ciao Ale

    RispondiElimina
  15. Dear Blandina,
    "Find a place inside where there's joy, and the joy will burn out the pain"...so says someone. I hope you're feeling better now. The silk has come out well. Your magic works well after a break :)

    Hugs,
    Deepa

    RispondiElimina
  16. I hope you feel better again.
    I had to giggle when I realize the pictures were not about cooking but dyes :-)
    Beautiful result.

    A big hug to cheer you up

    RispondiElimina
  17. Mi sembra di capire che la creatività e la sperimentazione ti hanno ridato tranquillità, mi fa molto piacere sentirti serena e nuovamente carica per proporci cose nuove. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  18. Yes, it's important to protect yourself and I send you a warm hug across the miles. Take care.

    RispondiElimina
  19. The dye result is beautiful. Welcome back Blandina. I agree with Feltland about the inspiring and comforting nature of your blog. And I will add welcoming.

    RispondiElimina
  20. Oh! How does one say in Italian... Mio Dio!! That silk is soooo gordious!!!
    Precioso!!!

    RispondiElimina