'Griccia' è un termine usato dagli antichi tessitori della seta del xiv e xv secolo, indicante un fregio a sviluppo in genere verticale, come un tronco che sostiene elementi decorativi come l'ananas, la pigna e il melograno.

sabato 30 marzo 2013

Reader e gli altri - ‘Reader and the others’

DSC04752Non so voi, ma io seguo i blog che mi interessano attraverso Reader. Mi ha quindi gettata nel più profondo abisso la recente notizia che dal 1° luglio questo servizio cesserà.
Mi sono messa alla ricerca di un’alternativa che funzionasse bene sia col mio PC che con l’iPad.

Pulse mi è piaciuto come presentazione e facilità di lettura. E’ intuitivo, non necessita di grande studio. Tuttavia non mi consente di lasciare un commento sui blog quando uso l’iPad. L’ho segnalato, mi hanno gentilmente risposto dopo due settimane (capisco che abbiano altro da fare) dicendomi che studieranno la cosa. Ma io nel frattempo sono passata ad altro.

I do not know about you, but I follow the blogs I am interested in through Reader. Therefore I was thrown into the deepest abyss when I recently heard that from the 1st of July this service will not be available anymore.
I looked for an alternative that would work on my PC and on the iPad.

I liked the way Pulse looked and how easy it was to read. It is intuitive and doesn’t need great study. But when I use it with my iPad, I can not leave a comment on the blogs I visit. I wrote and they kindly wrote back 15 days later (I know that they have plenty to do) saying that they will improve this problem. But in the mean time I moved forward.

DSC04748Feedly è dove ho trasferito i miei Google feeds. Ho cominciato ad usarlo: è facile, chiaro, semplicissimo. Sono ancora in fase esplorativa, per esempio non sono riuscita a trovare come bloccarne l’apertura automatica quando lancio Windows (si dice così?).
Non possedendo uno smartphone non ho potuto verificarne il funzionamento anche sul telefono.

I imported my Google feeds in Feedly. I started using it: it is easy, clear, very simple. I am still exploring, for instance I couldn’t find yet how to block its automatic opening when I open Windows (is this correct computer slang?).
Not owning a smartphone, I couldn’t verify if it also works on the phone.

DSC04751Un altro cruccio informatico è questo: ogni tanto ricevo dei commenti anonimi che propongono di tutto, ma ultimamente ho cominciato a riceverne una quantità esagerata anche 15 al giorno. Li cancello, ovviamente, ma sarebbe simpatico se ci fosse un sistema per bloccarli: qualcuno mi sa dare un suggerimento?

This is another computer annoyance: from time to time I received anonymous comments offering a wide range of things, but lately I am receiving an awful amount of them, even 15 a day. I delete, of course, but it would be nice to discover a way to block: has anyone a suggestion?

Ho finalmente avuto indietro la macchina fotografica, non avrei mai pensato che 2 settimane senza mi avrebbero fatto sentire come se mancasse parte di me. I modesti  acquerelli  inclusi sono il frutto del mio lavoro in India (ce ne sono di peggio!). Sono raccolti in un quaderno/diario che ho cucito da me prima di partire.

I finally got my camera back, I would have never thought that 2 weeks without would make me feel as if part of me was missing. The modest watercolors shown here are part of my work in India (I made some worst specimens!). They are gathered in a notebook/journal that I stitched before I left.

DSC04746

sabato 23 marzo 2013

Block printing

DSC04432Una delle visite più interessanti durante il mio ultimo viaggio è stata quella al villaggio di Bagru la cui specialità è la tradizionale stampa su tessuto mediante blocchi di legno intagliati.

Conoscevo questo tipo di decorazione ma non avevo mai visto gli intagliatori al lavoro. E’ un incredibile lavoro di pazienza ed abilità, a volte gli intagli sono così fini e sottili che si stenta a credere che possano essere stati realizzati a mano e con tanta accuratezza.
Soprattutto vedendo come stanno seduti!


DSC04431One of the most interesting visits during my last trip was visiting the village of Bagru, whose specialty is the traditional block printing of fabrics.

I knew about this technique but I had never seen the carvers at work. It is an unbelievable work of patience and skill, sometimes the carving is so fine and thin that it is difficult to believe that it has been  hand made and with such accuracy.
Especially seeing how they are sitting!



DSC04434Viene usato un legno durissimo a bassa usura (palissandro o tek), cosparso di calce su cui è poi riportato il disegno. Poi, via di cesello e martello: vedere lavorare gli intagliatori è affascinante, i loro colpi sono veloci e precisissimi. Dopo tutto cominciano il loro apprendistato giovanissimi.

A very hard wood is used (rosewood or teak) with a low wear rate, then covered in lime on which the drawing is transferred. Then, go with chisel and hammer: looking at the carvers at work is fascinating, their strokes are quick and very precise. After all they start their apprenticeship very early.

blocchi1Ci era stato richiesto di portare un nostro disegno per farci fare un blocco, la qual cosa mi aveva gettata nel panico più totale. Avevo deciso di rinunciare e di limitarmi ad acquistare qualcosa di pronto, ma visto che l’India è un paese che mi ispira in molti modi, sono riuscita a buttar giù un paio di schizzi e questi sono i miei blocchi. (Perdonate la qualità della foto, sono ancora senza macchina fotografica)

We had been requested to bring a drawing to have our personal block made, and this had me in total panic. I decided to give up and buy a ready made one, but since India is a country that inspires me in many ways I was able to make a couple of sketches and these are my blocks. (Please excuse the quality of the pictures, my camera is still under repair)

La mia amica Elisa, grande viaggiatrice ed esperta sull’India, ha scritto un esauriente post con magnifiche foto sul suo blog che vi consiglio vivamente di leggere.
My friend Elisa, excellent traveler end expert of India, wrote a thorough post on her blog. Although it is in Italian, her pictures are fabulous and I suggest that you have a look.

DSC04446

giovedì 14 marzo 2013

Ah, India!

DSC04304Tanti, tantissimi mesi fa in una fredda ed umida giornata in cui la mia schiena si faceva sentire più del solito, ho fissato un viaggio in India, come una ribellione al progressivo avanzare della malattia.
Come molte cose prenotate in anticipo, anche questa partenza sembrave remota e un po’ irreale. Come sempre, i giorni sono passati e mi sono trovata con la valigia in mano senza quasi rendermene conto.

Many, many months ago in a cold and damp day in which my back pain was particularly intense, I booked a trip to India, almost a rebellion against the progression of the disease.
It happens that what has been booked with much advance seems very remote and a little unreal. As always happens the days passed and I found myself with the case in my hand nearly without realising it.

DSC04459Questa volta mi sono unita ad un piccolo gruppo di pittori, qualcuno più bravo dell’altro, ma certamente tutti molto più esperti di me. Dapprima esitante, mi sono poi lasciata andare ad usare matita ed acquerelli; confesso di essere piuttosto soddisfatta dei risultati del mio ‘Diario Illustrato’'.

La mia macchina fotografica è rotta, quindi per adesso mostrerò altre cose scoperte in questo viaggio, come per esempio la tintura con indaco che mi ha interessata particolarmente. Purtroppo chi ci accompagnava non capiva nemmeno le mie domande, quindi sono rimasta con moti interrogativi. Mi è stato detto che la polvere d’indaco si scioglie nell’acqua senza additivi e che sono sufficienti solo 2 immersioni per avere un colore intenso contrariamente a quello che ho visto in Giappone. Sapevo che l’indaco indiano è molto più intenso, ma…senza additivi?

DSC04420This time I joined a little group of painters, someone more expert than the other, but all of them certainly much more than me. Hesitant at first, I then let myself go and use pencil and watercolors; I confess that I am quite satisfied with the results of my ‘Visual Journal’.

My camera is broken, therefore for the time being I will show other things that I discovered during this trip, for instance the indigo dyeing that I was very interested in. Unfortunately the person accompanying us was unable to even understand my questions and therefore many questions went unanswered. I was told that powdered indigo is dispersed in water without addictives and that only 2 immersions are sufficient to obtain an intense colour, unlike what I saw in Japan. I knew that Indian indigo is much more intense but…no addictives?

Questo è un tessuto steso al sole ad asiugare che è stato preventivamente stampato con blocchi di legno (block printing) ed una miscela di fango per impedire la colorazione del motivo (resist dyeing).
This is a fabric drying in the sun, previously block printed with a mud based mixture (resist dyeing).

DSC04461